25 Febbraio 2021

Pubblicato il

Scuole infanzia

Asili nido Lazio, Mattia: Regione si impegna per abbattere rette e potenziare strutture

di Redazione

"Frequentare il nido aumenta le possibilità di migliorare le proprie condizioni di vita in futuro"

asili nido lazio eleonora mattia
Asilo nido

Buone nuove per gli Asili nido del Lazio; la nota positiva arriva dalla Regione attraverso Eleonora Mattia, Presidente Commissione scuola in Consiglio Regionale. “Bene l’avviso pubblico pubblicato dalla Giunta regionale che con 6 milioni di euro va a sostenere le famiglie nell’accesso ai servizi educativi con bonus abbattimento rette fino a 337 euro.

Finanziare nuove strutture

Un segnale importante anche la previsione, all’interno del piano #nextgenerationlazio di un piano straordinario da 500 milioni di euro per finanziare nuove strutture in tutto il territorio regionale”.

Così in una nota Eleonora Mattia, Presidente Commissione scuola in Consiglio Regionale del Lazio.

Educazione fascia 0-6 anni

“Il Lazio già in estate ha mostrato la giusta sensibilità sul tema dei servizi educativi con l’approvazione della legge regionale 7/2020, la prima in Italia ad attuare il sistema integrato di educazione – istruzione sulla fascia 0-6 anni. La Regione Lazio ha puntato sulla qualità, innovazione e su forti investimenti a sostegno delle famiglie e della genitorialità.

La pandemia ci ha mostrato l’importanza di una solida rete di welfare di supporto e i servizi educativi si inseriscono nelle nostre città come presidi sociali. Servizi dove i bambini e le bambine sono al centro, con il loro diritto alla crescita sana ed equilibrata, all’educazione e al futuro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Frequentare il nido migliora la vita futura

Come dimostrano numerosi studi, frequentare il nido aumenta le possibilità di migliorare le proprie condizioni di vita in futuro.

In un momento in cui le fragilità e le marginalità sono così evidenti, puntare sullo 0/6 significa investire sul contrasto alle disuguaglianze e sulle speranze delle nuove generazioni”, conclude Eleonora Mattia.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento