Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Agosto 2020

Pubblicato il

Benedizione degli animali

di Redazione

Evento promosso dal Servizio Politiche e Diritti degli Animali del Comune di Marino

Doppio appuntamento con la cura e l’attenzione agli animali quello promosso dal delegato alle Politiche e Diritti degli Animali del Comune di Marino Stefano Cecchi, attuale presidente del Consiglio Comunale, in occasione della festività di Sant’ Antonio Abate del 17 gennaio prossimo.

Alle ore 15.30, ad ospitare la tradizionale cerimonia di benedizione, sarà il parco pubblico Ruggero Lupini di Santa Maria delle Mole, in zona Spigarelli.

Qui il parroco della chiesa «Natività della Beata Vergine Maria», don Vincenzo Calvaruso, officerà una speciale funzione religiosa alla quale seguirà il tradizionale rito che, come ogni anno, vede la partecipazione di un gran numero di persone. In segno di affetto e dedizione nei confronti dei loro piccoli amici.

L’appuntamento verrà riproposto anche domenica 20 gennaio, alle ore 12, nel cuore del centro storico marinese.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ad ospitare la cerimonia, organizzata in collaborazione con il Comitato «Madonna de u sassu», l’antica e suggestiva chiesetta di Sant’Antonio in zona Castelletto (via Sant’Antonio 3). Accoglierà i fedeli e officerà la funzione don Pietro Massari, parroco della basilica di San Barnaba.

Entrambi gli incontri vedranno la presenza del sindaco Adriano Palozzi, dei componenti l’Amministrazione comunale e del coordinamento Guardie Zoofile di Marino.

Gli animali, come nel commento del primo cittadino, sono parte integrante della famiglia diventando, molto spesso, affettuosi amici e compagni di vita inseparabili. Da qui la posizione sempre in prima linea di Palazzo Colonna con iniziative e progetti volti alla loro tutela e a favorire l’adozione.

Nelle sue politiche indirizzate alla difesa degli animali, fa sapere Stefano Cecchi, il Comune di Marino è stato uno dei primi ad adottare un regolamento per la tutela e la detenzione degli stessi, attivando iniziative specifiche volte ad arginare il fenomeno del randagismo, sempre strettamente monitorato, con un numero di adozioni e sterilizzazioni ogni anno lusinghiero. Oltre al controllo del microchip effettuato in collaborazione con le Guardie Zoofile, da qualche anno in convenzione con Palazzo Colonna.

A tale proposito, il delegato alle Politiche e Diritti degli Animali fà giungere, anche a nome del sindaco Palozzi, il ringraziamento della comunità marinese all’operato del gruppo volontario delle Guardie Zoofile coordinato da Romano Buzi.

Importanti ai fini del senso di responsabilità dei cittadini nel rispetto della legge in materia di detenzioni animali, le azioni collaborative da loro messe in campo nel 2012.

Tra queste gli oltre cinquanta servizi di vigilanza effettuati sul territorio e gli interventi diretti a favorire l’iscrizione all’anagrafe canina di 31 animali, scongiurandone così lo smarrimento o l’abbandono.

Considerevole, inoltre, la collaborazione delle Guardie Zoofile in contesto pulizia del territorio. Azione che vede ogni giorno i volontari impegnati a verificare se i possessori di cani sono dotati di strumenti per la raccolta delle loro deiezioni.
 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento