Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Maggio 2020

Pubblicato il

Italiani lasciati soli

Casapound occupa case dell’Aeronautica e ci fa entrare famiglie senza alloggio

"Siamo italiani. Siamo in difficoltà, abbandonati dal governo, lasciati soli", hanno scritto gli occupanti all'ingresso dello stabile

casapound case aeronautica
Militanti di Casapound

Casapound occupa case di proprietà del Ministero della Difesa ad Ostia, in una zona conosciuta come Villaggio Azzurro, al numero civico 263 di via Baleniere.

I militanti del movimento politico hanno approfittato della situazione particolare del momento per entrare nelle costruzioni prefabbricate degli anni Cinquanta abbandonate da anni.

Una volta occupate vi hanno sistemato circa venti famiglie senza casa.

Casapound occupa case per italiani in difficoltà

Casapound ha ribattezzato l’iniziativa con il nome di ‘Area 121’. Già nei giorni scorsi, secondo quanto si apprende, alcuni militanti erano stati visti armeggiare con suppellettili all’interno dello stabile.

Certamente l’iniziativa ha avuto il sostegno del consigliere del X Municipio di CasaPound, Luca Marsella, che su Twitter rispondendo alle polemiche ha scritto: “Nessuna occupazione di #CasaPound.

Neanche in un momento come questo il Pd riesce a stare vicino agli italiani in difficoltà. Si preoccupasse invece dell’ex colonia Vittorio Emanuele”.

Su un volantino appeso all’ingresso del Villaggio Azzurro gli occupanti scrivono: “Siamo italiani. Siamo in difficoltà. Siamo uomini e donne madri e padri separati, cittadini disoccupati o con lavori precari, che vogliono dare un futuro dignitoso ai propri figli.

Italiani abbandonati dal governo, che più di tutti stanno pagando l’emergenza coronavirus. Lasciati soli”. Numerose sono state le reazioni dei politici.

Le reazioni dei politici

Per Bruno Astorre, segretario del Pd Lazio, “E’ gravissimo quanto sta accadendo ad Ostia, sconcerta il silenzio della presidente del X Municipio, Giuliana Di Pillo, e della sindaca Virginia Raggi.

Ci auguriamo che si fermi al più presto questa occupazione, prima che diventi una vera e propria bomba sociale”, conclude Astorre.

Casapound occupa case del Ministero della Difesa, gestite dall’Aeronautica, e da diversi anni abbandonate.

“Nella più grande emergenza che l’Italia abbia vissuto dal dopoguerra ad oggi, Casapound occupa uno stabile dell’ Aeronautica Militare con la scusa di aiutare famiglie in emergenza abitativa.

Ribadiamo il nostro sostegno a quanti compiono una battaglia seria per il diritto alla casa. Siamo perplessi nei confronti di chi, occupa immobili per farvi abitare i membri della propria associazione, come già accaduto in via Napoleone III.

Mentre la maggior parte dei lidensi è confinata nella propria casa, soggetti di Casapound occupano senza alcun controllo uno stabile del Ministero della Difesa. Depositeremo un’interrogazione alla sindaca Raggi per chiarire come sia possibile.

Inoltre, scriveremo al Ministro della Difesa Lorenzo Guerini per liberare lo spazio e restituirlo alla cittadinanza con un progetto collettivo”. Così il consigliere capitolino Pd, Giovanni Zannola e Flavio De Santis, segretario Pd del X Municipio di Roma.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi