Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Ottobre 2020

Pubblicato il

Colleferro, sequestro discarica “Colle Fagiolara”

di Redazione

L’attività dell’impianto di raccolta dei rifiuti resterà al momento operativa, in quanto i lotti attualmente in coltivazione non sono stati interessati dal sequestro

Ieri, venerdì 27 dicembre, a Colleferro, in località Colle Fagiolara, i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Agroalimentare (NIPAAF) di Roma e della Stazione Forestale di Segni, a seguito di accertamento del mancato rispetto delle prescrizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale e su disposizione della Procura di Velletri, hanno proceduto al sequestro di:
 alcuni lotti della discarica che interessano un’area di circa 45.000 m2 ubicata nel Comune di Colleferro e gestita dalla società “Lazio Ambiente Spa”
 dell’impianto della centrale di produzione elettrica da biogas attualmente fuori uso che interessa una superficie di 1900 m2 .

Vuoi la tua pubblicità qui?

I beni sequestrati sono stati messi a disposizione del Procuratore Capo della Procura di Velletri, dott. Francesco Prete.

Il sequestro è stato disposto per permettere successivi accertamenti assicurando comunque la possibilità di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle porzioni sequestrate, al fine di permettere il completo adeguamento e minimizzare ulteriori impatti ambientali.

L’attività dell’impianto di raccolta dei rifiuti resterà al momento operativa, in quanto i lotti attualmente in coltivazione non sono stati interessati dal sequestro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il gestore dovrà provvedere all’adeguamento dell’impianto e adempiere alle prescrizioni impartite dalla Polizia Giudiziaria per superare i reati riscontrati.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche:

Incidente Corso Francia, il gioco del semaforo rosso, una sfida tra adolescenti?

Allerta meteo Lazio, venti di burrasca da sabato 28 dicembre e per 36 ore

Roma trasporti, bus con gomme logore e sgonfie, sintomo di una gestione a terra

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento