Osservatorio prezzi

Costo dell’acqua: Frosinone si conferma la più cara d’Italia

Bollette dell’acqua, Frosinone si conferma la città più cara d’Italia. E’ quanto emerge dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva realizzato nell’ambito del progetto “RE-USE usa meglio consuma meno”.

Frosinone, acqua quanto mi costi!

Secondo l’indagine la Ciociaria ha una spesa media annuale 5 volte superiore ad una metropoli come Milano. In questo quadro la città di Frosinone come lo scorso anno resta in cima alla classifica dei capoluoghi di provincia più cari: come spesa media annuale €847 per l’apertura del rubinetto. Sul piano regionale le regioni centrali si contraddistinguono per le tariffe più elevate.

Le regioni più e meno care

La regione in cui si rileva la spesa più bassa il Molise con euro 183 mentre quella con la spesa più alta è la Toscana 729. Nel Lazio la spesa media più alta per le bollette idriche è appunto Frosinone con €847 a cui segue Viterbo con €547, Latina con €545, Roma con 411euro e Rieti con €368.

Un altro dato importante di cui tener conto è la percentuale di dispersione idrica che vede nel Lazio in testa la provincia di Latina con 70,1 % Rieti con 62,7% Frosinone con 53,6% Viterbo con 34,4% e Roma con 32,9%.