Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Dicembre 2022

Pubblicato il

Un'arma in più

Covid, ecco il vaccino spray: gli scenari

di Lorenzo Villanetti
Il meccanismo, testato sui topi, è paragonabile alle mascherine FFP2, anche se è ancora da dimostrare la sua efficacia sugli esseri umani
Vaccino spray (Immagine di repertorio)
Vaccino spray (Immagine di repertorio)

Stando a quanto riportato da Repubblica, potrebbe arrivare una svolta nella battaglia contro il Covid-19. Diversi gruppi di ricerca, infatti, starebbero lavorando a un vaccino spray, testando dei sieri intra-nasali per trattenere il virus. La loro efficacia è ancora in fase di test, ma se approvati rappresenterebbero una grande svolta.

Il meccanismo

Le mucose secernenti di tipo IgA potrebbero impedire al virus di arrivare nei polmoni e di rendere i soggetti contagiati estremamente poco infettivi. Uno spray sviluppato dall’Università americana Yale, sembra promettere bene. I risultati preliminari, pubblicati su Science Immunology, indicano che potrebbe contrastare anche le varianti.

Paragonabile a una mascherina FFP2

Lo spray, studiato attualmente sui topi, sarebbe molto efficace. Infatti, dopo che un topo ha contratto il virus e ha adoperato lo spray nelle sue mucose non infetta nessun altro, e se un animale sano riesce a non contrarre il virus anche stando vicino a un infetto. Per questo si può paragonare il meccanismo a quello delle mascherine FFP2, anche se sono ancora da verificare tali condizioni anche sugli esseri umani.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo