Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Maggio 2021

Pubblicato il

“Denunciate chi vi fa del male: cominciare una nuova vita è possibile”

di Redazione

Ilde Terracciano, sposa-madre-bambina a soli 13 anni, presenta il suo romanzo autobiografico "Scappa a piedi Nudi"

Giovedì 20 dicembre alle ore 18.30, Ilde Terracciano, sposa-madre-bambina a soli 13 anni, presenterà per la prima volta a Roma, presso la Sede di Banca Generali in Via Bissolati 76, il suo romanzo autobiografico “Scappa a piedi Nudi”, in cui racconta un’infanzia e un’adolescenza piena di abusi, soprusi e violenze.

Ilde sposa bambina

Noi l’abbiamo intervistata per sapere come sta la nuova Ilde e quali sono i suoi progetti per il futuro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“La nuova Ilde è una donna forte che è rimasta aggrappata alla vita grazie all’amore per i suoi figli. Le cicatrici delle violenze subite me le porto dentro l’anima e non se ne andranno mai. Ma il tempo e la fede in Dio che non mi ha mai abbandonato, mi aiutano ad andare avanti verso nuovi obiettivi”.

A 13 anni lei era già sposata e incinta. Come può uno scempio del genere accadere in Italia alle soglie del terzo millennio?

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Purtroppo la mia storia fa capire come spesso pensiamo che certe cose siano talmente lontane da noi da non essere vere. Semplicemente non esistono. Ma chi come me ha provato sulla sua pelle cosa significa essere venduti dalla propria madre a uno sconosciuto per 50mila lire, vede tutto con occhi diversi”.

L’orco che l’ha “comprata”, usata, violentata e torturata per anni ora è morto, così come sua madre. Che sentimento prova a distanza di anni per la persona che l’ha messa al mondo e poi si è liberata di lei come un vecchio libro?

“Ho odiato mia madre, non riesco ancora a concepire come abbia potuto farmi così tanto male. Ma nonostante tutto resta sempre mia madre. Quando se ne è andata provavo un sentimento di odio misto ad amore. E’ difficile spiegarlo, oggi come ieri”.

Ha parlato di nuovi obiettivi. Cosa spera le riservi il futuro?

“Solo cose belle, di cose brutte ne ho avute a sufficienza. I miei figli sono la mia stampella, la colonna portante della mia vita. E poi c’è il mio romanzo che mi dà la forza di andare avanti e di mandare un messaggio forte a tutte le donne che come me sono state o sono ancora vittime di violenza: denunciate chi vi fa del male. Iniziare una nuova vita è possibile. Io ne sono l’esempio vivente”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ilde con suo figlio Antonio

Alla presentazione di giovedì interverranno anche la criminologa Antonella Formicola, il Presidente Onorario dell'Associazione Edela Roberta Beolchi e il Private Banker di Banca Generali Andrea Petrangeli. Parte del ricavato della vendita del libro verrà devoluto all'associazione Edela (a tutela e sostegno degli orfani di femminicidio).

Ilde con suo figlio Marco e la compagna

Leggi anche:

Cosa provano gli adolescenti. Come aiutarli a scoprirlo con noi

Valerio Rossi Albertini: La scienza è di parte e non accetta compromessi

Lisa Ginzburg, Pura Invenzione,( Marsilio): ''La scrittura ci salva''

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento