20 Ottobre 2021

Pubblicato il

E’ già ora di Carnevale. Come festeggiare la festa ad Artena

di Manuel Mancini
Scopri con noi i segreti sul Carnevale. Dove trovare le maschere, i dolci tipici e le tradizionali feste

Sono appena finite le festività natalizie ed è già ora di Carnevale. La parola carnevale deriva dal latino "carnem levare" ovvero "eliminare la carne", poiché anticamente indicava il banchetto che si teneva l'ultimo giorno di carnevale (il martedì grasso) prima del periodo di astinenza e digiuno dettato dalla Quaresima durante la quale poi a nessuno era concesso di mangiare carne. Il Carnevale non ha una data fissa: ogni anno dipende da quando cade Pasqua. Il tempo di Carnevale infatti inizia la prima domenica, delle nove che precedono quella di Pasqua (28 gennaio), raggiunge il culmine il giovedì grasso (8 febbraio) e termina il martedì successivo, ovvero il martedì grasso (13 febbraio), che precede il mercoledì delle Ceneri, inizio della Quaresima. Le origini del Carnevale vanno ricercate in epoche remote, i Saturnali della Roma antica e le feste dionisiache del periodo classico greco; durante queste feste era possibile lasciarsi andare, dedicarsi allo scherzo e al gioco. Inoltre mascherarsi rendeva irriconoscibili il ricco e il povero, e scomparivano così le differenze sociali. Il proverbio associato al carnevale, una volta l'anno è lecito impazzire. In Italia ogni realtà o Comune festeggia il Carnevale a suo modo: a Venezia regnano lusso e costumi bellissimi, a Viareggio ci sono i carri allegorici a rendere l’atmosfera magica, a Ivrea c’è la battaglia delle arance. Ciò che accomuna ogni tipo di festeggiamento sono:

  • Il travestimento: secondo alcune fonti, il mascheramento risale a una festa in onore della dea egizia Iside, durante la quale erano presenti numerosi gruppi mascherati.
  • I dolci caratteristici di Carnevale, che accomunano le specialità di tutte le Regioni.  

Ad Artena, Comune in provincia di Roma, le attività commerciali si preparano al Carnevale.

Dove poter trovare i costumi, i coriandoli e cotillon vari

Doel, carta e party, rivenditore di accessori, travestimenti e trucchi per rendere il più verosimile il personaggio che vorreste interpretare. Da Doel si possono trovare e ordinare maschere su misura per tutte le età, dal neonato ai costumi dei personaggi animati e della Walt Disney passando per il classico. Il negozio di via Cardinale Scipione Borghese propone anche costumi per adulto, di ogni genere e bisex. Oltre ai costumi potrete trovare anche gli accessori, i trucchi e le armi che servono a completare i travestimenti. In negozio potrete infine trovare ogni genere di cotillons di carnevale, coriandoli, sparacoriandoli, cerbottane e ogni altro tipo di accessorio di genere. Doel da anni organizza feste private, party e cerimonie, in modo indimenticabile; con professionalità e fantasia pensano a tutto, dall'arredamento alle decorazioni, dall'animazione allo spettacolo pirotecnico, lasciando ai clienti il divertimento. Potete chiedere informazioni chiamando lo 06 86763826, oppure inviare una e-mail a info@doel.it, o direttamente raggiungendo il negozio in via Cardinale Scipione Borghese, aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19:30, giovedì pomeriggio chiuso.  

Vuoi la tua pubblicità qui?

Frappe, castagnole e fregnacce

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dopo aver scelto la maschera che vi farà sentire un supereroe, una femme fatale o un personaggio di altri luoghi o tempi, non resta che decidere cosa portare in tavola. Mica vorrete trascorrere il giovedì o martedì grasso senza rimpolpare la vostra nuova figura? Dopo pranzo o dopo cena, a colazione o a merenda un bel tour di dolci di tradizione. Dall'arrivederci a panettone e pandoro al benvenuto a frappe, fregnacce e castagnole. Frappe, fritte oppure al forno, con zucchero a velo o con il cioccolato; Castagnole classiche o ripiene con la crema; Fregnacce classiche, al limone o all’arancio. Dolci tipici carnevaleschi che potrete trovare presso il panificio il Pane della Nonna di Andrea Vitelli in contrada Maiotini 15. Panificio con un’esclusiva produzione che è il risultato di una lavorazione assolutamente tradizionale e naturale. Ogni mattina, il Pane della Nonna propone ghiottonerie di ogni tipo, realizzate con ingredienti selezionati e sempre freschi: i prodotti tipici che vanno per la maggiore sono la pizza alla pala, farcite con prodotti accuratamente scelti, e i biscotti al latte. Tutti i prodotti sono realizzati artigianalmente, dalla pasticceria classica, ai dolci per cerimonie e ai prodotti per le ricorrenze. Prodotti di nicchia del panificio il Pane della Nonna è il tiramisù. Tutto per deliziare il palato dei clienti. Il Pane della Nonna di Andrea Vitelli, contrada Maiotini 15, aperto dal lunedì al sabato dalle 7 alle 13, dalle 16 alle 20, la domenica dalle 8:45 alle 13.

Dove festeggiare la festa del Carnevale

Al ristorante. Come da tradizione il sabato di Carnevale, il 10 febbraio, il ristorante Ciacitto propone la festa in maschera con deliziosa cena, animazione per grandi e piccini e musica dal vivo. La cena prevede, antipasto: prosciutto crudo di Parma, mozzarella di bufala, ricottina al miele e fritto misto; primi piatti: pappardelle al ragù bianco di cinghiale e panciotti con finferli e fontina con pachino e speck; secondo piatto: brasato di manzo con patate; dolce, acqua, vino, caffè. Per i bambini il menù sarà: antipasto: prosciutto; primo piatto: lasagna; secondo piatto: petto di pollo panato con patatine; dolce, acqua, bibite. Il Carnevale da Ciacitto ha sempre regalato grandi emozioni, chissà cosa ha in serbo per i festeggiamenti di questo anno? Nel 2017 i camerieri hanno servito la cena travestiti da pirati, nel 2016 da gladiatori. Per informazioni e prenotazioni 06 9517492.    

Con il comitato di zona. Dopo il grande successo con l’arrivo della Befana nel giorno dell’Epifania, non può mancare la festa di Carnevale in contrada Maiotini. Organizzati dal comitato per il pomeriggio di sabato 3 febbraio presso il locale sottostante la chiesa della Madonna di Lourdes, i festeggiamenti saranno per grandi e piccini: la mascherina più bella, la sfida della poesia dei bambini, la gara delle castagnole, sfida sia di qualità che di quantità, cena offerta dal comitato, il tutto con la musica popolare dal vivo e lo spettacolo offerto dalle associazioni di zona. Il comitato organizzativo della contrada Maiotini informa che, dati i lutti che hanno colpito il quartiere, non verranno effettuati i classici  festeggiamenti del martedì grasso, con la sfilata del Carnevale morto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Con l’oratorio. Il pomeriggio di sabato 10 febbraio, presso il teatro del Convento francescano chiesa Santa Maria di Gesù, i responsabili dell’Oratorio Fra Federico, oltre la gara in qualità dei dolci, la mascherina più bella, offriranno divertimento con lo spettacolo Grease interpretato dagli educatori e dai bambini dell’Oratorio. Cena solidale, per chiunque volesse partecipare l’importante è portare qualcosa. A seguire serata con disco music, balli di gruppo per adulti e bambini. Per partecipare ai festeggiamenti sarà necessaria l’iscrizione che potrete effettuare il sabato dalle 17:30 alle 19:00 presso il teatro del Convento francescano chiesa Santa Maria di Gesù.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo