Pubblicato il

Gusto, Abruzzo vincente: 7 stelle Michelin e un vino a vocazione internazionale

di Marco Bordon
Fino a qualche anno fa l'Abruzzo era conosciuto per i suoi vini economici e di facile bevuta, oggi invece alcuni produttori stanno creando eccellenti vini artigianali
Fettuccine al pomodoro
Vuoi la tua pubblicità qui?

Momento di grande soddisfazione per la regione Abruzzo nel campo enogastronomico. Arrivano riconoscimenti che lasceranno una traccia profonda sulla forza attrattiva di un territorio che finora non aveva ancora un ruolo da protagonista sulla scena nazionale. Cominciamo con un premio assegnato addirittura dai cugini francesi.

La Guida Michelin premia l’Abruzzo

La Michelin, che ancora oggi rappresenta il punto più alto e autorevole delle guide gastronomiche internazionali, ha confermato l’ eccellenza gastronomica dell’alta ristorazione abruzzese. “Il Reale” di Niko Romito a Castel di Sangro (L’Aquila), ha mantenuto le sue tre stelle Michelin, un prestigioso riconoscimento che segnala la massima qualità in termini di cucina e servizio.

Gli altri ristoranti abruzzesi che hanno ottenuto una stella Michelin, sono “La Bandiera” a Civitella Casanova (Pescara), “Villa Maiella” a Guardiagrele (Chieti), “Al Metrò” a San Salvo Marina (Chieti) e “D.One Restaurant” a Roseto degli Abruzzi (Teramo). Questi ristoranti sono noti per la loro eccellente cucina e stanno contribuendo a rendere l’Abruzzo una destinazione gastronomica di grande rilievo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il terroir abruzzese

Momento magico anche per i vini di qualità regionali, tra cui spiccano il Montepulciano d’Abruzzo, il Trebbiano d’Abruzzo e il Passerina. Ogni varietà presenta caratteristiche uniche che riflettono il terroir della regione.

Il Montepulciano d’Abruzzo è uno dei vini più celebri della regione. È un vino rosso morbido, corposo e succoso, prodotto principalmente con l’uva Montepulciano. Per ottenere la denominazione Montepulciano d’Abruzzo DOC, il vino deve essere composto da almeno l’85% di uve Montepulciano, con un massimo del 15% di uve Sangiovese. Inoltre, esiste anche il Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG, che richiede almeno il 90% di uve Montepulciano​​​​.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il Trebbiano d’Abruzzo, invece, è un vino bianco secco rinomato per la sua freschezza e il suo profilo fruttato. Questo vino deve essere prodotto con almeno l’85-100% di uve Trebbiano Toscano o Trebbiano Abruzzese, o una combinazione di entrambe. Alcuni produttori utilizzano barili per maturare o invecchiare il loro Trebbiano d’Abruzzo, il che contribuisce a sviluppare una maggiore complessità e corpo​​.

Il Passerina è un altro vino bianco significativo della regione, caratterizzato da sapori di agrumi bianchi. Per essere classificato come Passerina, deve contenere almeno l’85% di uve Passerina. Questo vino è noto per il suo gusto delicato e può essere trovato in diverse varietà, inclusi vini secchi e spumanti​​.

Vino Orso Nero della Tenuta Micoli

I vini della Tenuta Micoli

Nonostante la regione fino a qualche anno fa fosse conosciuta per i suoi vini economici e di facile bevuta, ci sono ormai alcuni produttori che stanno creando eccellenti vini artigianali, come l’azienda vinicola Tenuta Micoli di Frisa (Chieti).

Tenuta Micoli, una cantina situata nella regione Abruzzo, è rinomata per la produzione di vini di alta qualità, tra cui spiccano il Passerina Brut Orso Bianco e l’Orso Nero, un vino rosso. Questi vini riflettono l’essenza del terroir abruzzese, offrendo un’esperienza di gusto ricca e distintiva.

Il Passerina Brut Orso Bianco è un vino spumante elegante, caratterizzato da un sapore leggero e fruttato, ideale per occasioni speciali o come aperitivo. D’altra parte, l’Orso Nero è un vino rosso che combina uve Montepulciano e Merlot, offrendo un profilo gustativo ricco e vellutato, adatto a essere abbinato a piatti sostanziosi e formaggi stagionati. La Tenuta Micoli vende i suoi vini in tutta Italia e ha commesse anche dagli Stati Uniti e dal Canada.

Nel 2024, la Tenuta Micoli ha in programma una serie di iniziative per promuovere questi eccellenti vini. Queste iniziative non solo mirano a mettere in luce la qualità dei loro prodotti, ma anche a celebrare le radici e le tradizioni vinicole dell’Abruzzo. Gli appuntamenti più significativi della prima parte dell’anno sono Düsseldorf per Pro Wein dal 10 al 12 marzo, Verona per il Vinitaly dal 14 al 17 aprile, Milano dal 18 al 20 maggio.

Abruzzo, tra natura, arte e tavola

L’Abruzzo è una regione ricca di bellezze naturali e culturali, che offre una varietà di paesaggi mozzafiato e siti storici affascinanti.

Tra le meraviglie naturali, il Parco Nazionale della Maiella si distingue per la sua straordinaria biodiversità e geodiversità, essendo un’area di importanza mondiale riconosciuta dall’UNESCO. Questo parco offre scenari naturali spettacolari, tra montagne, valli, cascate e grotte, oltre a eremi e borghi storici​​.

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga è un altro gioiello naturale, essendo il terzo parco più grande in Italia. Questo parco è rinomato per la sua diversità di flora e fauna e offre possibilità di escursioni a piedi, a cavallo o in mountain bike​​.

Per gli appassionati di storia e arte, l’Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia è un sito imperdibile. Questo complesso monastico, con una storia che risale al VI secolo, offre un esempio affascinante dell’arte e dell’architettura religiosa dell’Abruzzo​​.

Altri luoghi di interesse includono Rocca Calascio, una fortezza medievale situata a grande altezza, che offre una vista panoramica mozzafiato​​, e l’eremo di San Bartolomeo in Legio, un luogo di grande spiritualità e bellezza​​.

La regione è nota anche per la sua ricca storia e tradizioni incontaminate, come l’uso delle “ciocie”, antiche calzature tipiche della popolazione locale​​.

Inoltre, luoghi come Castel del Monte (L’Aquila), offrono un ricco patrimonio artistico e storico, con musei e chiese interessanti, oltre a prodotti locali deliziosi come il Canestrato​.

Per coloro che sono interessati a esplorare la costa, Ortona offre spiagge paradisiache e un litorale mozzafiato, mentre Roccaraso attira gli appassionati di sport invernali con le sue piste sciistiche e offre anche bellissimi percorsi per trekking e camminate in estate​​.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?