Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Giugno 2021

Pubblicato il

Sì agli incontri con i fidanzati

I fidanzati sono congiunti, lo ha dichiarato il capo del Governo Conte

di Redazione

«Sì a incontri tra fidanzati e con parenti, non con gli amici»

Fidanzati congiunti
Fidanzati

I fidanzati sono congiunti, lo ha dichiarato il capo del Governo Conte. «Sì a incontri tra fidanzati e con parenti, non con gli amici».

Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Milano

«Lo preciseremo nelle faq, ma non significa che si può andare a casa di amici, a fare delle feste. Si andranno a trovare persone con cui ci sono rapporti di parentela o stabili relazioni affettive. Un quarto dei contagiati è negli appartamenti».

Vuoi la tua pubblicità qui?

«La passeggiata con l’amico no, certamente si può fare attività motoria singolarmente, ma bisogna mantenere la distanza sociale e i dispositivi di protezione in questa fase in cui si apre un po’. Ci sono ancora 105mila contagiati, dobbiamo evitare di tornare ai dati dell’inizio di marzo. Tra i “congiunti” ci sono parenti fino all’ottavo grado e affini ma anche i fidanzati. Per queste persone sarà consentito ricongiungersi». Così il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli rispondendo ad alcuni dubbi sul Dpcm per la Fase 2.

Chi sono i congiunti? Si ai fidanzati, se stabili

Chi sono i congiunti? La domanda, fino a domenica del tutto rara, è diventata improvvisamente rilevante grazie al decreto della Governo che entrerà in vigore il 4 maggio 2020 e riguarda la Fase 2 del contagio da Coronavirus.

All’articolo 1, comma A, il decreto chiarisce infatti che ci si può spostare all’interno della Regione per quattro motivi: «comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute e spostamenti per incontrare congiunti». Di qui la domanda: chi sono i congiunti, per il Governo? La definizione da vocabolario è, semplicemente, familiari».

Vuoi la tua pubblicità qui?

Secondo il Governo, così come dichiarato dal capo del Governo Conte, con congiunti si intendono «parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili». Il Governo si è impegnato a chiarire nei prossimi giorni, con una pagina di domande e risposte che sarà ospitata sul sito di Palazzo Chigi, questo e altri dubbi interpretativi relativi al provvedimento.


 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento