Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Agosto 2020

Pubblicato il

L’Atalanta travolge il Frosinone: allo Stirpe è 0-5, poker di Zapata

di Nicola Compagnone

Altra sconfitta per il Frosinone, una crisi senza fine nonostante il cambio alla guida tecnica

Anno nuovo ma abitudini vecchie, è questa la frase che fa bene il quadro in casa Frosinone. Nonostante il cambio alla guida tecnica ed il mese di stop del campionato il Frosinone non riesce a cambiare la rotta; tutto troppo facile per l'Atalanta che si impone 5-0. Le reti sono state messe a segno da Mancini e da Zapata autore di 4 gol che lo portano a ridosso di CR7 nella classifica marcatori della Serie A. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un Frosinone mai veramente pericolso che merita la sconfitta e la penultima posizione in classifica, si salvano in pochi nell'oblio generale. Disastrosa la prova di Chibsah così come quella di Molinaro mai entrato in sintonia con l'ambiente fin dal suo arrivo in terra ciociara. 

In conferenza stampa il tecnino Baroni prova a tenere alto il morale dicendo che non tutto è da buttare e che ci sono ancora i margini di miglioramento, è tanto però lo scoramento soprattutto nell'ambiente della curva nonostante non si faccia mai mancare l'apporto alla squadra. Il calciomercato è ancora aperto ed è lecito aspettarsi qualcosa in entrata se non si vuole chiudere il campionato già a gennaio. 

Nel capitolo esordi è giusto citare quello di Valzania che si è reso protagonista di qualche buona giocata nel primo tempo ma poi nulla più, gli acquisti che servono a questa squadra sono altri, serve gente che possa far fare il salto di qualità anche al costo di dover sborsare qualche milione di euro. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento