Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2022

Pubblicato il

Calcio

La Lazio non va oltre il pareggio con l’Udinese. All’Olimpico termina a reti bianche

di Christian Gasperini
La Lazio non riesce ad andare oltre il pareggio in casa con l'Udinese. La partita disputata giovedì si è fatta sentire nei biancocelesti
Nicolò Casale marca il suo avversario in Lazio-Udinese

La Lazio non riesce ad andare oltre il pareggio in casa con l’Udinese. La partita disputata giovedì in Europa League si è fatta sentire nei biancocelesti, che sono apparsi a tratti molto stanchi specialmente nella seconda parte della ripresa. A preoccupare, però, sono le condizioni di Ciro Immobile, che è stato costretto ad uscire nel primo tempo per un problema di natura muscolare. Si spera che non sia nulla di grave per il bomber campano.

La partita: Lazio – Udinese

La gara si apre con la prima occasione a favore dell’Udinese, con Samardzic che va alla conclusione da fuori area trovando la parte alta della traversa. Al minuto 26 ci prova la Lazio con Felipe Anderson, ma con un grande intervento Silvestri dice di no. Due minuti più tardi ci prova Sergej Milinkovic Savic, ma il suo colpo di testa viene prontamente respinto dal portiere friulano. Al 29° minuto lo stadio si ammutolisce per qualche secondo visto l’infortunio accorso a Ciro Immobile, costretto ad abbandonare il campo per un problema muscolare. Termina sullo 0 a 0 la prima frazione di gioco.

Nella ripresa, dopo molto studio, arriva la prima occasione dell’Udinese con Pereyra che trova un grande riflesso di Provedel. Al minuto 85 l’Udinese va alla conclusione con Deulofeu, ma la violenta conclusione del 10 bianconero colpisce la parte alta della traversa. Nel finale la Lazio prova a vincerla con un cross interessante di Luis Alberto, ma nessuno riesce ad arrivare sul pallone per spingerlo in rete. Termina a reti inviolate la sfida dell’Olimpico, con la Lazio che si conferma la miglior difesa del nostro campionato.

Appunti di partita

Provedel

Uno dei migliori è Ivan Provedel. Il portiere si è reso protagonista di alcuni interventi molto importanti, permettendo alla Lazio di mantenere ancora la porta inviolata. Molto sicuro nelle uscite e con il pallone tra i piede, da sicurezza a tutto il reparto difensivo. Sta diventando sempre più importante per questa Lazio.

Felipe Anderson

Uno dei peggiori è certamente Felipe Anderson, che è apparso molto stanco. Ha provato a fare qualcosa in più nel finale di gara, ma purtroppo non è bastato alla Lazio per trovare la vittoria. Da un calciatore con le sue doti tecniche ci si aspetta sicuramente qualcosa in più in fase offensiva.

Le pagelle della partita

Provedel 6,5

Come detto è uno dei migliori per i biancocelesti. Si è reso protagonista di un paio di interventi molto importanti e che hanno permesso alla Lazio di mantenere la porta imbattuta in campionato.

Lazzari 5,5

Bene in fase difensiva molto meno in quella offensiva. C’è da dire che il duello con Udogie non era per nulla semplice per il 29 biancoceleste, ma ci si aspettava certamente qualcosa in più da uno come lui.

Casale 6

Buona prestazione quella di Nicolò Casale, sempre molto attento in fase difensiva. Alla fine dei conti, concede poco e nulla al forte reparto offensivo della squadra friulana. Si rivelerà molto importante nel corso della prossima stagione.

Romagnoli 6

Stesso discorso di Casale. Si comporta molto bene in fase difensiva, concedendo pochissimo agli avversari. La sua esperienza si fa sentire, sopratutto nei momenti difficili della gara. Perno della difesa biancoceleste.

Marusic 5,5

Non benissimo il montenegrino. In fase difensiva tutto sommato fa il suo ma, in fase offensiva, fa poco e niente. Ci si aspettava di più dalla sua prestazione, evidentemente non è al 100% dopo la botta rimediata a Firenze.

Cataldi 5,5

Non una grandissima giornata per Cataldi, che è sembrato piuttosto stanco. Pronto quando deve aiutare la difesa, ma molto lento in fase di impostazione.

Milinkovic Savic 5,5

Forse la prima partita della stagione sottotono quella di Sergej Milinkovic Savic. Il gigante serbo è apparso molto stanco, perdendo la lucidità in fase offensiva.

Vecino 5,5

Molto stanco anche Matias Vecino, autore di una prestazione sotto la sufficienza. Come tutta la squadra, ha accusato il doppio impegno ravvicinato.

Zaccagni 6

Dei tre davanti è quello che prova a dare quel qualcosa in più, senza però riuscirci più di tanto. Anche da lui ci si aspetta di più, ma è apparso molto stanco specialmente nella ripresa.

Immobile S.V.

Gioca solo 29 minuti per via dell’infortunio, troppo poco per essere giudicato.

I subentrati

Pedro (29′) 5,5

Entra al posto di Immobile ma non riesce ad incidere. Ci mette tanta corsa che, però, non basta. Anche lui ha sofferto il doppio impegno ravvicinato.

Luis Alberto (65′) 5,5

Entra a circa 25 minuti dalla fine, ma non riesce a prendere per mano la Lazio. Pochi palloni toccati e alcuni anche sbagliati. Uno come lui deve e può dare sicuramente di più alla squadra.

Cancellieri S.V.

Gioca solamente 5 minuti, impossibile giudicarlo.

*Foto dalla pagina ufficiale SS Lazio

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo