Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Novembre 2020

Pubblicato il

Latina promossa: è serie B

di Redazione

Storica promozione della squadra di Sanderra che al Francioni batte il Pisa 3 a 1

E’ serie B, ma quanta fatica per questo Latina che si presentava all’appuntamento con la storia in netto vantaggio, con la possibilità di giocare per due risultati su tre.

Lo Stadio Francioni è pieno, la temperatura, e non solo quella atmosferica, è altissima. Poche sorprese nelle formazioni: l'unica è Danilevicius in tribuna per il Latina e Pagliaroli al suo posto in panchina.
Per il Pisa, sostenuto anche da 400 tifosi rimasti fuori dello stadio poiché sprovvisti di biglietto, è Buscè a mettere la fascia di capitano, vista la squalifica di Favasuli.

Formazioni ufficiali

Vuoi la tua pubblicità qui?

LATINA (4-3-3): Bindi, Milani, Cottafava, Bruscagin, Giacomini; Sacilotto, Cejas, Gerbo; Barraco, Jefferson, Kola. A disp. Ioime, Agius, De Giosa, Burrai, Schetter, Pagliaroli, Tulli. All. Sanderra

PISA (4-4-2): Sepe, Suagher, Rozzio, Colombini, Sabato; Buscè, Mingazzini, Barberis, Rizzo; Scappini, Gatto. A disp. Pugliesi, Carini, Benedetti, Pedrelli, Fondi, Perez, Tulli. All. Pagliari

Inizia l’incontro e al 19° si materializza l’incubo dei tifosi latini: Barberis, infatti, porta in vantaggio la squadra ospite e raggela lo stadio.

Da squadra matura, però, il Latina perde la testa e sa aspettare, venendo così ripagata con il gol del pareggio, siglato da Jefferson prima dell'intervallo.

Nel secondo tempo la tensione la fa da padrone, bloccando squadre e risultato sul pareggio e regalando così un finale che i tifosi nerazzurri non scorderanno mai.

Al 9° del primo tempo l’episodio che cambia il volto della partita con protagonista, ovviamente involontario, Sepe che stende Agordirin in area: espulsione per lui e conseguente calcio di rigore che Cejas provvede a realizzare.

Il primo supplementare si conclude quindi sul risultato di 2 a 1. In virtù del doppio risultato utile, e del vantaggio numerico, l’incontro sembra essere in discesa per il Latina: al Pisa infatti servirebbero 2 reti, senza subirne, per tornare nella cadetteria.

In serie B invece ci va il Latina che all’inizio del secondo tempo supplementare mette subito le cose in chiaro e segna con Burrai la rete del definitivo 3 a 1. E’ apoteosi neroazzurra.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Al triplice fischio una città letteralmente impazzita di gioia si ritrova a Piazza del Popolo dove, tra sciarpe, bandiere e magliette celebrative, è iniziata la festa che si protrarrà presumibilmente per tutta la notte.

A complimentarsi con la società anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che in una nota dichiara:

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Desidero rivolgere i miei complimenti e quelli della Giunta regionale del Lazio alla presidente dell'Unione Sportiva Latina Calcio, Paola Cavicchi, a tutta la dirigenza, all'allenatore Stefano Sanderra, allo staff e ai giocatori, protagonisti di una magnifica stagione culminata con la bellissima finale di oggi, che ha portato alla storica promozione in Serie B. Un salto di categoria importante per la società pontina che non ha mai nascosto di voler raggiungere questo obiettivo e ci è riuscita meritatamente, scommettendo sul giusto mix di gioventù ed esperienza. L’arrivo della squadra del Latina in Serie B è un’ottima notizia per il movimento sportivo del Lazio".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento