Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Gennaio 2023

Pubblicato il

Indifferenti

Metodo Ama, guarda e passa. E il cassonetto rimane capovolto

di Simone Fabi
Lo strano metodo di recupero dei rifiuti a Roma. Il cassonetto è stracolmo e capovolto, il camion Ama passa ma lo ignora. Chi se ne occupa?
Un cassonetto capovolto e ignorato da operatori Ama
Un cassonetto capovolto e ignorato da operatori Ama

“Let it be there will be an answer”, lascia che sia ci sarà una risposta. Una delle più belle canzoni, tra le più note della musica internazionale. Peccato che la colonna sonora delle immagini che vi proponiamo è tutt’altro che piacevole. E le note a giudicare dal video, evidentemente, sono a dir poco stonate.

Camion Ama si allontana

Succede che a Talenti, il conferimento e la relativa raccolta dei rifiuti sia quantomeno un argomento di discussione da porre all’ordine del giorno. Le foto sono abbastanza emblematiche. C’è molto poco da affidare all’immaginazione. Una situazione che va avanti da giorni ci dicono i residenti e, a giudicare da ciò che abbiamo fotografato, in due momenti diversi, si fatica a pensare al contrario.

Eppure, come si vede, un camion di Ama, la municipalizzata che a Roma si occupa della raccolta dei rifiuti, passa probabilmente per il regolare servizio. E’ consapevole dunque della circostanza. Ma, come si evince dai risultati, intervenendo in maniera non esattamente adeguata. Anzi, ignorando completamente il contesto.

Forse perchè non era quella la squadra di operatori preposti per lo specifico e diretto intervento? Siamo sicuri che per una sfortunata coincidenza ci siamo imbattuti nelle uniche due squadre non demandate allo svolgimento di questa mansione.

Tuttavia, a questo punto viene naturale domandarsi se non potesse essere fatta nemmeno una breve disamina con relativa segnalazione a chi di dovere. Con il solo fine, dettato dal buon senso, di ripristinare al meglio la situazione.

E’ questo dunque il metodo Ama? Non curarsi di loro, guardare e passare? Non è lecito attendersi nemmeno una supervisione, una verifica, una comunicazione per interventi successivi?

Tutto questo nel giorno in cui in alcuni quartieri sono state allestite e predisposte nuove campane per la raccolta dei rifiuti. Carta, plastica, indifferenziato e umido, per una capienza che va da 1.100 a 3.700 litri.

Saranno anche dotate di un sistema di riconoscimento effettuato attraverso l’utilizzo di un badge familiare, in grado di identificare il contribuente che sta in quel momento effettuando il conferimento. Una modalità, si spera, utile intanto a individuare le errate operazioni di conferimento e, al contempo, pratico per consentire un conseguente pagamento puntuale della Ta.Ri.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le nuove campane garantiranno maggiore stabilità, in virtù di una base in ferro che permette alle stesse di rimanere fisse e incastrate al termine delle operazioni di svuotamento effettuate dal camion. Dovrebbe pertanto essere scongiurata l’ipotesi di spostamento o ribaltamento, che abbiamo testimoniato. Altro elemento di novità il sistema anti ratto, finalizzato a scoraggiare la presenza di roditori.

Un nuovo allestimento che, garantiscono, farà in modo da necessitare di un solo un addetto al posto degli attuali tre. I quali, a giudicare da quanto verificato oggi, probabilmente saranno destinati a mansioni lasciate evidentemente in sospeso.

Let it be, there will be an answer. Lascia che sia, ci sarà una risposta. Si spera.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo