Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Aprile 2021

Pubblicato il

Crescita nuovi casi

Nel Lazio aumentano i contagi: 26 nuovi positivi, 12 d’importazione e un decesso

di Fabio Vergovich

"In zona Infernetto nella Asl Roma 3 è stata disposta la sospensione temporanea dell'attività di ristorazione 'Michelino Fish' per una dipendente risultata positiva"

nel lazio aumentano i nuovi contagi
Nel Lazio crescono i nuovi casi positivi

Si è appena conclusa l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19. Presente l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato. Insieme a D’Amato i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Nel Lazio aumentano i contagi da coronavirus.

“Oggi registriamo – spiega l’assessore D’Amato – un dato di 26 casi e un decesso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Di questi dodici sono casi di importazione: quattro casi di nazionalità del Bangladesh, quattro da India, due casi da Romania, un caso da Lituania e un caso da Marocco.

Vuoi la tua pubblicità qui?

In zona Infernetto nella Asl Roma 3 è stata disposta la sospensione temporanea dell’attività di ristorazione ‘Michelino Fish’ per una dipendente risultata positiva. E’ stato avviato il contact tracing e richiesti gli elenchi dei clienti che verranno indirizzati al drive-in di Casal Bernocchi.

Sono state individuate delle badanti di rientro dalla Romania con gli autobus sulla tratta Bacau-Roma.

E’ in corso l’indagine epidemiologica. Il calo di attenzione può generare una ripresa dei casi giornalieri.

Fattori di rischio: casi importazione e Movida

I fattori di rischio che vanno sorvegliati rimangono i casi di importazione e la Movida.

Aumentano i contagi nel Lazio

Nella Asl Roma 1 degli otto nuovi casi nelle ultime 24h tre (ragazzi romani) sono riferiti alla gita di una comitiva di otto ragazzi a Capri.

Sono tutti in isolamento compresi gli amici di viaggio ed è stato completato il contact tracing. Sono state già inviate le notifiche alle competenti Asl della Campania così come al Ministero della Salute attraverso il SERESMI.

Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione al San Filippo Neri e due casi di due uomini, uno di nazionalità marocchina, individuati in fase di pre-ospedalizzazione al Policlinico Umberto I”. (Ag. Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento