Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Novembre 2020

Pubblicato il

Omicidio Colleferro. Sindaci, le fiaccolate lasciatele a Don Camillo, cacciate i mostri dal vostro Comune

di Redazione

Il vescovo di Velletri dice che siamo tutti corresponsabili dell'omicidio di Willy a Colleferro. Una frase che serve a niente...

Willy murales
Willy Monteiro Duarte

L’omicidio di Colleferro (Roma) è la morte di Willy Monteiro Duarte, ucciso a botte coinvolge 4 uomini di cui si sapeva tutto. Prima di tutto che erano violenti e avevano dimestichezza con il menare le mani. Una banda, la loro. Si muovevano in gruppo, in maniera da apparire ancora più temibili e invincibili. Tutti e 4 sono residenti ad Artena (Roma), comune limitrofo a Colleferro. Il sindaco di Artena ha dichiarato che non considera artenesi i quattro presunti assassini. Lui e l’intera cittadinanza rifiutano di considerarli parte della comunità. Li disconoscono, li rinnegano.

Rinnegare i violenti, sempre più urgente dopo l’omicidio di Colleferro

Hanno ragione, è la soluzione giusta. Rinnegare chi non merita di essere cittadino come gli altri. Una gogna mediatica. Tenuti ai margini dalla propria comunità. Ma bisogna rinnegarli subito i mostri. Appena fanno capire di poter essere un pericolo per il prossimo. Prima che facciano male, prima che uccidano.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non è difficile capire se un frutto è marcio. Lo guardi un attimo e lo capisci. E’ vero che è complicato far ragionare tipi del genere. Arroganti, cattivi, ignoranti, spesso hanno già intrapreso la strada della delinquenza che toglie loro i freni inibitori, il senso del rispetto e della misura. Uno dei quattro presunti assassini aveva da poco aggredito un agente della Polizia municipale. Era stato denunciato ma se ne fregava. Sono irrecuperabili i tipi così. E fanno danno grossi, inquinano lo spirito di una comunità e costruiscono un futuro criminale sul territorio.

Il sindaco è a capo del governo di un Comune

Ecco perché un sindaco ha la responsabilità di salvaguardare i propri cittadini e di tagliare la testa ai serpenti velenosi. Al primo allarme serio di pericolosità, non deve indugiare e chiamare a raccolta tutte le forze dell’ordine sul territorio per bloccare il pericolo.

Anche i cittadini hanno responsabilità. A loro va chiesto da che parte stiano. Nel caso dei quattro accusati di aver ucciso Willy, i cittadini di Artena (e non solo loro) hanno scritto sulle pagine social dei 4, frasi terribili. E alcuni di quegli insulti e minacce i 4 li meritavano già prima dell’omicidio di Willy per l’arroganza con la quale trattavano gli altri. Ma quelle parole andavano dette prima ai 4 che spadroneggiavano. Dette ora fanno meno male.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I quattro presunti assassini, ventenni, tra i 21 e i 25. Possiedono suv, moto, tenore di vita molto alto, vacanze a cinque stelle. Sono figli di principi facoltosi? I loro genitori sono industriali, imprenditori che hanno creato aziende solide e produttive e che rappresentano una risorsa del territorio?

Omicidio Colleferro, la pista del denaro per arrivare alla verità

“Seguite la pista del denaro” per arrivare alla verità. Il suggerimento della gola profonda dello “Scandalo Watergate” negli Stati Uniti, anno 1972. Il Presidente Nixon fu costretto alle dimissioni. “Seguite la pista dei soldi”, sosteneva anche Giovanni Falcone per combattere la mafia e contrastarne il potere.

Vuoi la tua pubblicità qui?

E’ vero che le leggi spesso non consentono ai cittadini e agli inquirenti di impedire tempestivamente che qualcuno sia violento, aggressivo e faccia soprusi apertamente. Ma la legge ti consente di stargli addosso.

Controllare loro, le loro attività, i loro familiari, le persone che frequentano. Normali controlli di polizia, controlli fiscali, controlli di regolarità sulle norme del lavoro. Controlli pressanti e continui. Di solito persone che si comportano in modo violento e aggressivo non hanno solo turbe psichiche. Spesso delinquono. E la pista del denaro ti porta inevitabilmente alla verità.

Il vescovo di Velletri afferma che siamo tutti corresponsabili dell’omicidio di Willy. Una frase nella quale è difficile trovare un senso. Una frase che serve a niente. Ma non ci aspettiamo soluzioni dal vescovo. Il vescovo potrebbe promuovere una fiaccolata. Invece quello che serve alla sicurezza dei cittadini è tagliare la testa ai serpenti velenosi.

Omicidio Colleferro, per uno degli imputati l’accusa è omicidio volontario

Omicidio Willy, gli indagati sono cinque. Comandante stazione carabinieri il primo a soccorrere la vittima

Colleferro, omicidio nella notte. 5 bulli di Artena uccidono a botte ragazzo di Paliano

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento