Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Agosto 2022

Pubblicato il

Ostia Lido

Ragazzo evade dai domiciliari e rischia di annegare a Ostia Lido

di Alice Capriotti
Il ragazzo romano che doveva scontare i domiciliari a Vetralla è stato ritrovato a nuotare nudo a un miglio dal porto di Ostia Lido
Porto di Ostia Lido

Domenica scorsa 3 luglio, a un miglio dal porto di Ostia Lido, un ragazzo romano è stato avvistato mentre cercava di restare a galla, completamente nudo. Due persone, in quel momento nelle vicinanze a bordo di una barca, gli hanno prestato soccorso.

La vicenda

Secondo la ricostruzione dei fatti, il 26 enne doveva scontare i domiciliari a Vetralla (Viterbo). Presentatosi ieri 4 luglio presso il Tribunale di Roma, dopo aver passato la notte in una cella di sicurezza, il giudice ha convalidato l’arresto per violazione dei domiciliari.

Domenica due amici usciti in mare per godersi la giornata, notavano un ragazzo che in lontananza chiedeva aiuto per poter tornare a riva. I due lo soccorrono e lo portano in salvo sull’imbarcazione. Poi chiamano la Capitaneria di Porto e la Polizia che ha allertato il 118 e il commissariato “Lido di Roma”.

Durante le verifiche dell’identità del 26enne, spuntano fuori i suoi precedenti penali e la pena dei domiciliari.

Lo strano racconto del ragazzo

Il ragazzo ha raccontato in Tribunale di non ricordare di essere arrivato a Ostia, queste le sue parole: “La sera prima ho cenato da solo a casa mia – ha detto in aula – ho passato una serata tranquilla e poi mi sono addormentato. Di quello che è successo dopo non ricordo nulla”.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?