Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Maggio 2020

Pubblicato il

Inopportune polemiche

Virginia Raggi: “Alle 18 cantate alla finestra”. Pd: “Intoneremo, Virginia tappa le buche!”

In un periodo come quello attuale, che dovrebbe essere scevro da polemiche, i partiti politici non smettono di attaccarsi

In un periodo critico come quello che stiamo attraversando, la città di Roma può e deve fare a meno delle solite polemiche tra i partiti e le fazioni politiche. La realtà purtroppo registra anche in questi giorni uscite poco felici dei rappresentanti politici dei cittadini.

Così, mentre la prima cittadina della Capitale, Virginia Raggi, invita i romani a cantare affacciandosi alla finestra, alle 18 di stasera, un modo per lenire la solitudine e il pesante stato di cose presente, ecco che il Partito Democratico risponde con stizza: “Sia seria, se ci riesce, ha ridotto la Capitale d’Italia in uno stato che definire tragico è un complimento. E adesso, consigliata dai suoi guru della comunicazione, prova a mettere in campo una sgangherata operazione simpatia. Se ne faccia una ragione”.

E, come se non bastasse, da annotare anche le parole pungenti del consigliere capitolino Giovanni Zannola: sarà ricordata per sempre come la peggiore sindaca che Roma abbia mai avuto. E se la gente si affaccerà al balcone sarà solo per gridare “Raggi tappa le buche”. 

L’assessore al Personale di Roma Capitale, Antonio De Santis, replica al duro attacco del Pd, attraverso un post pubblicato su Facebook: “Il Pd prenda le distanze dall’operazione di bieco sciacallaggio che il consigliere capitolino sta portando avanti contro l’amministrazione di Roma.

In un momento in cui vengono messi da parte i colori politici e la sindaca Raggi fa appello all’unità di tutti i romani, aderendo all’iniziativa di affacciarsi alle 18 dalle finestre per ritornare ad ‘essere comunità’, un consigliere prova ad attaccare. Una stonatura che si chiama sciacallaggio politico e descrive bene chi se ne fa portatore. Il Pd prende le distanze da un attacco che, di fatto, è rivolto all’intera comunità romana”, conclude De Santis.

Anche la politica Renata Polverini ha speso parole critiche verso l’appello della Raggi. “Bene che proponga ai romani di affacciarsi ai balconi – afferma la deputata di FI – anche se potrebbe rivelarsi un boomerang, per la già scarsa popolarità del nostro sindaco, il degrado che vedrebbero in strada. Se non si pulisce a fondo la città ora che Roma è deserta quando verrà mai fatto? La Raggi la smetta di fare annunci in tv e passi ai fatti”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi