Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Agosto 2020

Pubblicato il

Rieti, Caccia cinghiale, Cacciatore 20enne colpito da proiettile muore

di Redazione

Un altro cacciatore ha perso la vita nel corso dell'attività venatoria, in una battuta di caccia al cinghiale

Sono passati appena tre giorni dall'incidente in cui è rimasto vittima di se stesso un cacciatore di Cisterna di Latina, morto per un colpo partito per errore dal suo stesso fucile, e questa mattina un altro cacciatore ha perso la vita nel corso dell' attività venatoria, in una battuta di caccia al cinghiale, un 20enne di Santa Rufina è stato colpito al basso ventre sinistro da un proiettile in una zona tra Santa Rufina, frazione di Cittaducale (Ri) e Cupaello (frazione del comune di Rieti).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il giovane cacciatore è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Rieti, San Camillo de Lellis, dove è stato operato d'urgenza, ma i chirurghi non hanno potuto salvargli la vita. Lo svolgimento dei fatti ancora non è stato chiarito dagli inquirenti.

Il sindaco di Cittaducale, Leonardo Ranalli, ha espresso il dolore della comunità locale per la perdita di Marco Tosti, 20enne rimasto ucciso in un incidente di caccia, e la vicinanza alla famiglia dello scomparso: "Dopo la tragedia di questa mattina è difficile limitarsi ad esprimere la sola vicinanza dell'Amministrazione e della Comunità tutta alla famiglia di Marco.

Ci ha lasciato un giovane stupendo che aveva una vita tutta da divorare e lo ha fatto facendoci rimanere inermi e sbigottiti. Un vuoto che non potrà essere riempito e anche per questo ci stringiamo intorno alla famiglia meravigliosa che non doveva fare i conti con un lutto così terrificante. Ora chiediamo solo silenzio e rispetto", conclude così il comunicato del sindaco di Cittaducale.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento