Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Ottobre 2020

Pubblicato il

Rieti, liti tra commercianti stranieri

di Redazione

Minacce e lesioni aggravate i motivi dell'arresto di 3 cittadini stranieri, commercianti, a Rieti

Gli agenti delle volanti di Rieti hanno arrestato tre cittadini stranieri, dipendenti di esercizi commerciali del capoluogo, resisi responsabili, in piu' circostanze, in soli tre giorni, di lesioni aggravate e minacce gravi. Forse l'eccessivo spirito concorrenziale, forse altri rancori, all'origine di una serie ravvicinata di episodi che, da liti verbali, si sono trasformati in vere e proprie aggressioni fisiche, con bastoni e coltelli, tra i dipendenti di due negozi di frutta e verdura gestiti da cittadini extracomunitari. La prima lite, avvenuta sabato scorso, ha visto coinvolti due commercianti stranieri che, dopo una accesa discussione, hanno aggredito con bastoni e coltelli un dipendente connazionale del vicino esercizio commerciale.
Le volanti presenti sul territorio, sono immediatamente intervenute impedendo conseguenze ben piu' gravi ed hanno arrestato i due aggressori, di 21 e 28 anni, uno dei quali irregolare sul territorio dello Stato. Gli arrestati, su disposizione dell'autorita' giudiziaria, sono stati condotti presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari, in attesa del primo grado di giudizio. Il giorno successivo, lo straniero aggredito ha cercato vendetta, recandosi presso l'abitazione degli arrestati con due suoi connazionali, uno dei quali, con un coltello, ha ferito lievemente uno degli stranieri. In questa circostanza, il pronto intervento delle volanti ha permesso di rinvenire e sequestrare l'arma usata dall'aggressore, un 27enne, che e' stato denunciato in stato di liberta' per il reato di lesioni aggravate.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Infine, lunedi' scorso, le volanti sono nuovamente intervenute presso i due esercizi commerciali per una ennesima lite violenta che ha visto come protagonista ancora una volta il ventisettenne denunciato che, con un bastone, ha aggredito uno dei due arrestati di sabato che, nel frattempo, era stato rimesso in liberta' dall'autorita' giudiziaria. In questa ultima circostanza, anche grazie all'intervento di alcuni passanti, le volanti intervenute hanno impedito che la lite avesse conseguenze piu' gravi ed hanno arrestato l'aggressore per il reato di lesioni aggravate.

Gli arrestati, condotti davanti al giudice, una volta convalidati gli arresti effettuati dalla Polizia di Stato, sono stati rimessi in liberta' in attesa di essere giudicati nella prima meta' di luglio per tutti i reati commessi.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento