Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Agosto 2022

Pubblicato il

Cinecittà studios in fiamme

Roma. Incendio negli studi di Cinecittà, distrutte scenografie vecchi set, cause sconosciute

di Redazione
E' accaduto tutto in poco tempo, il fuoco ha generato anche piccole esplosioni, ma non risultano feriti
incendio cinecittà
Incendio studi cinematografici di Cinecittà a Roma

Un incendio è divampato all’interno degli Studi di Cinecittà, a Roma. Una densa colonna di fumo nero si sta alzando nella zona e stando alle prime notizie a bruciare sono le scenografie di “The Young Pope 2”, mentre le fiamme minacciano anche la Casa del Grande Fratello.

Nell’incendio è stato gravemente danneggiato anche il set di “Assisi”. A quanto apprende l’agenzia Dire si tratta di un incendio “importante, ma al momento sotto controllo”. Le strade limitrofe sono state chiuse al traffico.

Le fiamme all’interno degli studi di Cinecittà sono divampate dal set di “Firenze del Quattrocento”. Si tratta di uno dei set permanenti, ma già in smantellamento da settimane e che non faceva più parte delle visite guidate organizzate all’interno degli Studios né era oggetto di riprese cinematografiche.

A quanto apprende l’agenzia Dire è accaduto tutto in poco tempo, il fuoco ha generato anche piccole esplosioni, ma non risultano feriti e al momento i Vigili del Fuoco e la Protezione civile di Roma hanno domato il rogo e la situazione è sotto controllo, anche se il fumo che si è sprigionato sta ancora avvolgendo le abitazioni circostanti. Le cause dell’incendio sono ancora sconosciute.

Prosegue il lavoro di bonifica da parte delle squadre dei Vigili del fuoco intervenuti per l’incendio che si è sviluppato nel pomeriggio all’interno degli studi cinematografici di Cinecittà, a Roma. Come spiegano i vigili, il rogo è stato spento ma sono andate distrutte le scenografie del vecchio set denominato “Assisi” e di “Firenze del Quattrocento”. (Dip/Arc/ Dire)

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?