Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2022

Pubblicato il

Romics 2022

Romics 2022: migliaia di cosplay invadono la Fiera di Roma

di Morena Di Giulio
Si è conclusa ieri la 29a edizione del Romics, la Fiera internazionale del fumetto, animazione, cinema e games. Grande affluenza e numerosi ospiti eccellenti
Locandina ufficiale Romics 2022

Romics 2022 anima la Fiera di Roma. La XXIX (29a) edizione del Festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games è cominciata giovedì 6 per concludersi ieri, domenica 9 ottobre.

Topolino dentro il Colosseo e che indossa l’armatura da gladiatore: lo scudo sul braccio destro, l’elmo in testa e la rete per catturare i nemici nella mano sinistra. È questo l’omaggio della Disney – una copia limitata del celebre fumetto con la speciale cover firmata da Marco Gervasio – per la XXIX edizione di Romics, che ha accolto i fan (l’anno scorso furono circa 100 mila) con 4 giorni di eventi, oltre 250 espositori e 70.000 mq espositivi nei 5 padiglioni a disposizione.

Tanti i punti salienti della nuova stagione di Romics: dall’omaggio a Gino Strada con 30 opere realizzate per Emergency, con l’iniziativa “Andiamo avanti noi” per sottolineare la cultura di diritti e pace che deve continuare a vivere.

Il ricordo di Pasolini, l’attenzione posta all’ambiente da 60 cartoni Disney un doppio compleanno da festeggiare, i 60 anni di Diabolik e i 50 anni di Lady Oscar.

Puntuali, i Romics d’Oro: quest’anno assegnati a Jordan BertetFilippo ScozzariJava JurabaevFabricio Bessa e Yoshiko Watanabe.

Watanabe, è l’autrice del logo ufficiale di Romics: Sakira, lo spirito dell’airone rappresentato attraverso una forte e allo stesso tempo dolce figura femminile.

Tra le novità della XXIX edizione, un nuovo riconoscimento, il Mucicomics – Premio Musica per Immagini, dedicato a chi si occupa della musica per l’animazione. “Vogliamo valorizzare questi professionisti”, la spiegazione degli organizzatori.   

I cosplay

Si sa che la parte più attrattiva della Fiera restano le centinaia di ragazzi che sfoggiano meravigliosi quanto accurati cosplay. C’era veramente di tutto, omaggi a Naruto, Stranger Things, Dragonball, Resident Evil e decine di altri.

L’arte del Cosplay viene da Giappone, naturalmente, e sta esplodendo sempre più tra i giovani del nostro Paese. Non un semplice travestimento, questi cosplay sono accurati fino al più piccolo dettaglio ed attirano decine di fan per fare foto da pubblicare sui social.

Presenti alla mostra stand dedicati dove poter incontrare i cosplay più popolari sui social come Chiara Santaterra con più di 5.000 follower su Instagram, Martina Erriu con più di 6.000 iscritti. Ospite della manifestazione la seguitissima SoryuGeggy, arrivata da Barcellona per una sessione di foto con i suoi follower.

Romics e la collaborazione con le imprese del Lazio

Proseguono le collaborazioni con il Centro per il libro e la lettura e il Ministero della Cultura in tema di promozione del libro e della lettura per rafforzare l’identità e la visibilità a livello nazionale e internazionale del fumetto.

Rinnovata la collaborazione con la Regione Lazio e la Camera di Commercio di Roma per valorizzare le numerose industrie culturali creative presenti sul territorio e le molteplici misure a supporto della loro crescita con un’area espositiva riservata alle imprese e ai professionisti del Lazio.

Sono trentasei imprese del Lazio presenti all’evento, per promuovere il sistema produttivo territoriale sui mercati esteri.

Le foto dal Romics

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo