Vuoi la tua pubblicità qui?
31 Maggio 2020

Pubblicato il

Tutti alle seconde case?

Spostamenti tra regioni dal 25 maggio: ma solo dalla Toscana verso sud

La Fase 2 prevede diverse date per le riaperture: dal 18 maggio le messe, dal 25 probabilmente ci si potrà muovere da una regione all'altra

Controllo degli spostamenti consentiti
Controllo degli spostamenti consentiti

Spostamenti tra regioni, il via quando? La Fase 2 iniziata il 4 maggio è costellata da diverse date, decise dal Governo, nelle quali riprenderanno diverse attività e servizi, sia pubblici sia privati.

Forse dal 18 maggio si potrà tornare dal parrucchiere e dal barbiere, settori che si sono fatti sentire durante il lockdown. Sempre dal 18 maggio riprenderanno le funzioni religiose con un protocollo specifico: la comunione verrà svolta con i guanti e si eviterà il segno di pace. Sono raccomandate le messe all’aperto dove possibile.

Spostamenti tra regioni

Per quanto riguarda la mobilità regionale probabilmente cambierà qualcosa dal 25 maggio, ma solo per le regioni che vanno dalla toscana verso sud. Almeno in un primo tempo, nell’attesa di verificare il numero di contagi e l’R0, il numero indicativo di persone che un individuo infetto può contagiare. Ma anche l’affollamento delle terapie intensive e la disponibilità di posti negli ospedali con dispositivi di ventilazione artificiale. Ovvero tutti quei parametri che la commissione scientifica di medici, virologi ed esperti, e l’Istituto Superiore di Sanità ritengono criteri attendibili di valutazione per le riaperture.

L’11 maggio è la data chiave per un primo check del governo con la commissione di esperti, a cui seguirà quella del 18 maggio per ulteriori valutazioni.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi