Vuoi la tua pubblicità qui?
31 Luglio 2021

Pubblicato il

SS Lazio-Udinese, le pagelle: Matri spettacolare, è tornato FA10

di Redazione

Spiccano il Mitra e Felipe Anderson, molto bene Keita. Voti e giudizi dei protagonisti di Lazio-Udinese 2-0

Lazio vincente per 2-0 nel pomeriggio contro l'Udinese, risolve la pratica la doppietta di Alessandro Matri – migliore in campo per distacco –. Menzione necessaria per Keita e Felipe Anderson, tornati a fare la differenza. Buona anche la prova di Candreva. Deludono a centrocampo Cataldi e Mauri.
Di seguito voti e giudizi dei protagonisti del match. 

LAZIO
MARCHETTI 7
: oltre alla parta decisiva su Kone, è fondamentale per il carattere con cui guida la difesa. La Lazio ha bisgno del suo leader. 

BASTA 6: davanti si propone con parsimonia, bada più a tenere sotto controllo le avanzate di Adnan. 

MAURICIO 6: torna a fare il marcatore con precisione e attenzione. 

HOEDT 6: esordio postivo, anche se non può ancora garantire la sicurezza che merita la difesa di una squadra che vuole tornare grande.

RADU 6.5: buona presenza davanti, quando Keita passa a sinistra è bravo ad aprire varchi al numeor 14. Poche sbavature dietro. 

CATALDI 5: delude ma ha tante attenuanti. Non è Biglia, con buona pace di chi ha visto in lui il nuovo metronomo della Lazio. Sffre la fisicità degli interni friulani, ma basta critiche: ha 21 anni ed enormi margini di miglioramento, il futuro è suo. 

PAROLO 6.5: lotta contro Badu e Kone, va anche vicino al gol. È un motorino, cuore e motore della Lazio di Pioli. 

CANDREVA 6: avesse aggiustato la mira, staremmo scrivendo un'altra pagella. Crea ma non finalizza: oggi solo pepe. 

Dal 55' MATRI 8: wow. Chapeau. Esaltatelo come volete, se lo merita. Oggi è il Mitra l'uomo copertina: segna due gol all'esordio in 18', risolve l'intricata pratica Udinese con la semplicità che compete ad un vero centravanti. Matri non sarà tecnicamente eccelso, ma ha stazza e fiuto del gol per guidare l'attacco della nuova Lazio. Doveva arrivare prima! 

Vuoi la tua pubblicità qui?

MAURI 5: fuori ritmo, anche se è innegabile che la sua presenza sulla trequarti sempre utile a tenere i reparti corti e compatti. Utilità tattica a parte non brilla. 

MILINKOVIC-SAVIC ng

LULIC 5.5: non deve essere lui a spingere sulla fascia giacché ha i tempi d'inserimento e la gamba da mezz'ala. Fa quel che può per essere l'uomo in più sulla sinistra, anche se ci mette del suo per non assolvere al compito richiestogli. Però sia chiaro: il suo vero ruolo non è all'ala. 

Dal 55' FELIPE ANDERSON  7: nella copertina, sotto il bel faccione di Matri,va inserita anche un'istantanea di Felipe che finalmente dimostra sul campo di valere quanto il 10 che porta sulle spalle. L'assist per l'1-0 del Mitra è una perla, sintesi delle sue qualità: rapidità e abilità nel dribbling. Nota (quasi) stonata: continua a cercare troppo spesso la giocata ad effetto, a questa Lazio serve un trascinatore certamente non un circense. 

KEITA 7.5: fa la punta dal 1' e punge. Gioca da ala quando entra Matri e vola sulla fascia – propiziando il raddoppio del compagno ex Juve -. In sintesi ocntinua a legittimare il nomignolo di Maravilla: oggi è stato l'uomo in più, peccato per qualche nervosismo di troppo. 

ALL. PIOLI 6.5: battere l'Udinese in casa è scontato solo per i superficiali. Ripartire dopo i ko di Leverkusen e Verona sarebbe stato complicato, difatti il fortino friulano ha retto per più di un'ora. Da buon generale Caster capisce come abbatterlo inserendo gli uomini giusti e il modulo adatto: Keita non è una punta, un 4-3-3 con Matri centravanti è l'arma migliore per questa Lazio. Lo capisce (in tempo) e il risultato gli dà ragione. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

UDINESE
Karnezis 7; Heurtaux 6, Danilo 6, Piris 6; Edenilson 6.5, Kone 6 (Aguirre sv), Iturra 5.5, Fernandes 6.5 (Badu 6), Adnan 5.5; Thereau 6 (Di Natale 6), Zapata 6. All. Colantuono 6.5

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento