Roma Tor Bella Monaca, Municipio intitola giardino ad Almirante: scoppia la polemica

Giorgio Almirante avrà un luogo dedicato alla sua memoria, questa la decisione del VI Municipio della Capitale. A Tor Bella Monaca verrà intitolato un giardino al noto leader del Movimento sociale italiano scomparso nel 1988.

Giorgio Almirante
Giorgio Almirante

Il primo a firmare la mozione è stato Emanuele Licopodio, capogruppo della Lega, che ha riportato la notizia sui propri social scrivendo: “Finalmente anche Roma Capitale avrà un luogo dedicato alla memoria di Giorgio Almirante grazie a tutto il consiglio del municipio VI e a tutti i capogruppo di maggioranza per aver supportato la mia mozione”.

La reazione dell’Anpi

La creazione di questo giardino ha suscitato l’indignazione della sinistra romana e soprattutto dei rappresentanti dell’Anpi, associazione nazionale partigiani, che riporta in un comunicato ufficiale: “Non mettiamo in discussione la legittima richiesta della destra di intitolare luoghi e spazi pubblici a figure del proprio campo politico. Quello che contestiamo è rifarsi a personaggi che hanno contributo alla Seconda guerra mondiale, approvato le leggi razziali, firmato atti di rappresaglia contro i cittadini e partigiani che si ribellavano alla tirannia del tempo”.  L’Anpi, inoltre, ha dichiarato di voler condannare tutte le personalità che avevano un ruolo durante la Repubblica sociale di Salò.

Le mozioni precedenti

Già nel giugno del 2018 era stata approvata una mozione per l’intitolazione di una strada a Giorgio Almirante, approvata inizialmente anche dai consiglieri comunali del M5S. Ma il precedente sindaco di Roma, Virginia Raggi, temendo di perdere voti dalla sinistra, ritirò il suo appoggio per la mozione. L’ex sindaco per risolvere la situazione aveva preparato una mozione che vietasse da quel momento l’intitolazione di strade a esponenti del fascismo o a coloro che hanno avuto nella loro vita ideologie antisemite o razziali