Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Trovata bomba tra Palestrina e Zagarolo. Nei prossimi giorni il disinnesco

di Redazione

Ecco cosa fare prima di uscire di casa per un'evacuazione

Un ordigno bellico della seconda guerra mondiale è stato rinvenuto lo scorso 29 agosto in un terreno coltivato nella provincia sud di Roma, a Palestrina, in località Torresina, a ridosso della zona 167, un quartiere ad alta densità abitativa. Si tratta di una bomba di aereo da 250 libbre (equivalente a 115 kg), inesplosa, di fabbricazione americana, provvista di due spolette, entrambe armate e in sicurezza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le operazioni di disinnesco riguarderanno la messa in sicurezza di aree ricadenti in due Comuni, Palestrina e Zagarolo. Dopo giorni di incontri riservatissimi, tra il Comune di Palestrina, la Prefettura di Roma e gli ufficiali del VI Reggimento Genio Pionieri, ieri i sindaci di Palestrina e Zagarolo, Mario Moretti e Lorenzo Piazzai, hanno diramato una nota in cui annunciano le imminenti operazioni di messa in sicurezza, che andranno a interessare ampie fette di territorio di entrambe le città.

Nel frattempo la zona è stata transennata ed è sotto la stretta sorveglianza dei militari in attesa della detonazione che avverrà, presumibilmente, nei prossimi giorni. Stabilita una data, nell'orario stabilito i cittadini dovranno lasciare le proprie abitazioni per raccogliersi in “zone rosse” punti indicati da piano e dove dovranno restare al sicuro fino al termine delle operazioni.

Come sempre, in circostanze simili, il giorno del disinnesco e della rimozione della bomba sarà necessario evacuare un’area di circa 1,600 metri di raggio che, nel caso specifico, corrisponde ad un bacino di qualche migliaio di cittadini.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Cosa fare prima di uscire di casa per un'evacuazione? (Fonte Fanpage) Esistono delle buone pratiche da ricordare e mettere a punto prima di lasciare temporaneamente le proprie abitazioni in occasione di un'evacuazione, per garantire la sicurezza durante le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico. I cittadini interessati dovranno ricordarsi di chiudere luce, gas, tapparelle e porta di casa, mentre è opportuno tenere aperti i vetri delle finestre. Inoltre, si raccomanda di non dimenticare oggetti indispensabili come farmaci abituali, protesi, occhiali, chiavi di casa, oggetti per bambini (ricambi, pannolini) e di portare con sé il telefono cellulare con batteria carica.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento