21 Ottobre 2021

Pubblicato il

Valmontone, approvato bilancio: è tra i comuni più virtuosi

di Redazione
Valmontone tra i comuni più virtuosi della provincia di Roma. Il sindaco Latini: "Con approvazione del bilancio possiamo guardare al futuro con positività"

                       RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Si è aperto con un minuto di silenzio per le vittime del terrorismo del Belgio e del Pakistan e si è concluso con l'approvazione del bilancio preventivo 2016, un Consiglio comunale particolarmente ricco e denso di significato. Con voto unanime di tutta l'aula, il Consiglio comunale di Valmontone ha subito approvato il regolamento per l’applicazione del Baratto Amministrativo (Art. 24 D.L. n. 133/2014 convertito in legge 164/2014). Dopo il voto del 9 ottobre, quando il Consiglio aveva espresso la volontà di ricorrere allo strumento, introdotto dal decreto Sblocca Italia, che consente di barattare i debiti col Fisco mettendosi a disposizione del proprio Comune di appartenenza, effettuando lavori socialmente utili, oggi l'approvazione del regolamento consente di partire fin da subito con quello che è un progetto pilota.

“Per il 2016 – spiega l'assessore ai servizi sociale, Maria Grazia Angelucci – abbiamo previsto di destinare al baratto amministrativo una quota di 10 mila euro, di entrate dei tributi dell'anno corrente, per chi ha un reddito Isee inferiore ai 7000 e per un massimo di 600 euro cadauno. I servi in cui potranno essere impiegati riguardano le piccole manutenzioni degli edifici comunali e sportivi e la pulizia delle aree verdi. E' una fase sperimentale che ci darà indicazioni utili per il futuro”.

Quel che pone Valmontone ai primissimi posti nella provincia di Roma è, comunque, l'incredibile tempestività con cui (pressoché unica tra i 120 comuni dell'area metropolitana) è riuscita ad approvare il bilancio di previsione 2016. Si tratta dell'atto più importante dell'Ente, quello che consente all'Amministrazione di iniziare subito a lavorare secondo quello che ha deliberato e non vivere alla giornata ricorrendo alla cosiddetta gestione per dodicesimi. Tra le carte, spicca per entità la somma degli investimenti che il comune di Valmontone farà – tra il 2016 e il 2018 – nel campo delle opere pubbliche, con investimenti per circa 12 milioni di euro. Sono stati, inoltre, inserite in bilancio uscite per 2 milioni e 150 mila euro per espropri finalizzati a risolvere pendenze debitorie pendenti da molti anni.

Le scelte strategiche che stiamo facendo sulla raccolta dei rifiuti – spiega il sindaco Alberto Latini – ci ha permesso di introdurre, per gli anni 2017 e 2018, una riduzione consistente della spesa per la nettezza urbana con conseguente riduzione delle tariffe per i cittadini e per le imprese. Le spese correnti, tagliate di ben 500 mila euro negli ultimi tre anni, continuano ad essere improntate al rispetto della razionalizzazione, salvaguardando tuttavia la qualità dei servizi essenziali. A conferma della sensibilità con cui l'Amministrazione è attenta alle categorie più deboli, molto importante è la spesa nel servizio sociale che ammonta ad oltre un milione e 300 mila euro. E sempre per le fasce deboli abbiamo voluto mantenere, nonostante il momento difficile, tutta una serie di agevolazioni ed esenzioni nei tributi, per addizionale Irpef, Imu e nettezza urbana”.

Nel bilancio di previsione si ribadisce la volontà del Comune di Valmontone di espletare in house, attraverso l'azienda speciale, tutti i servizi di pulizia degli immobili comunali, dei servizi cimiteriali, delle manutenzioni e, sopratutto, del servizio dei parcheggi a pagamento in città, fino a poco fa gestito da una ditta privata. Ancora una volta tra le entrate del bilancio figura, importante, la somma di ben 300 mila euro dagli utili della Valmontone Hospital mentre, sempre tra le entrate, prosegue l'attento lavoro di accertamento tributario teso a far pagare tutti i cittadini in modo da garantire una riduzione a quelli che hanno sempre pagato.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tra gli impegni concreti più tangibili vanno evidenziati il mantenimento, da parte del Comune di Valmontone, delle due scuole dell'infanzia di Colle S.Giudico e via Genazzano che, pur se non rifinanziati dalla Regione Lazio, hanno trovato copertura di spesa nelle casse comunali. In bilancio anche le somme per il completamento del canile comunale, della realizzazione dell'isola ecologica, della messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici scolastici, della ristrutturazione e messa a norma del campo sportivo dei Gelsi (mutuo di 225 mila euro) e della realizzazione di nuovi loculi al cimitero comunale (per 375 mila euro).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ringrazio gli uffici, gli assessori e i consiglieri comunali – afferma il sindaco Latini – perché grazie al grande lavoro svolto siamo riusciti ad anticipare i tempi approvando un bilancio che ci permette di guardare al futuro con positività, dando risposte alla città e salvaguardando politiche di vicinanza a chi vive condizioni di difficoltà. Gli investimenti previsti in opere pubbliche ci consente di attivare nuove economie e lavoro. Abbiamo scritto e approvato un bilancio che rappresenta le esigenze ed i bisogni di Valmontone ed apre scenari di grande mutazione e crescita in settori delicati del paese, primo fra tutti quello della raccolta dei rifiuti. Oltre ad essere tra i primi comuni ad approvare il bilancio, il vanto maggiore deriva dal fatto di aver fatto un atto 'dalla parte dei cittadini' che mira a recuperare la massima equità e giustizia sociale nel pagamento delle imposte”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo