24 Ottobre 2021

Pubblicato il

Valmontone, Consiglio Comunale approva passaggio ad Ambiente Spa

di Redazione
La maggioranza vota compatta, consiglieri di opposizione escono dall'aula. Il sindaco Latini: "I lavoratori saranno assorbiti dalla nuova società"

Consiglio comunale straordinario a Valmontone dai toni a tratti molto accesi, con la situazione poi tornata nei ranghi della tranquillità. All'ordine del giorno l'adesione del Comune di Valmontone alla nuova società Ambi.En.Te Energia e Territorio Spa, che si intende ratificare dal notaio martedì 14 giugno. L'accordo prevede acquisto da parte del Comune di quote societarie per 2310 euro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dopo la relazione dell'assessore all'Ambiente Veronica Bernabei, il Consiglio ha approvato il passaggio da Lazio Ambiente alla nuova società con 10 voti favorevoli. Per protesta i consiglieri di opposizione Piero Attiani, Maria Beatrice De Stefano, Antonio Matrigiani e Alessia Petrucci sono usciti dall'aula al momento della votazione. Le perplessità sono legate alla tempistica, ritenuta inopportuna per un provvedimento così importante. Le opposizioni ritengono, infatti, che occorrerebbe maggior tempo per studiare la documentazione e prendere quindi la decisione più opportuna.

La maggioranza non è di questo avviso e a riguardo è emblematico lo scambio di battute tra l'assessore Bernabei e Piero Attiani. Quest'ultimo ha chiesto il motivo della convocazione del Consiglio comunale straordinario. Bernabei ha spiegato che martedì prossimo è prevista la firma del contratto. Attiani e le opposizioni ritengono che questo sia inaccettabile, avendo ricevuto la documentazione soltanto ieri pomeriggio, con il Consiglio comunale convocato soltanto 48 ore fa. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

I toni si sono ulteriormente accesi quando il sindaco Alberto Latini e Antonio Matrignani hanno ingaggiato una discussione, presto spostatasi su temi non inerenti l'ordine del giorno. A quel punto, il presidente del Consiglio comunale, Mirko Natalizia, ha richiamato entrambi all'ordine e così le acque si sono calmate.

Le prossime tappe prevedono la convocazione di un nuovo Consiglio comunale per decidere il regolamento. Il sindaco Alberto Latini ha rassicurato che il passaggio da Lazio Ambiente ad Ambi.En.Te Energia e Territorio Spa non avrà conseguenze dannose per i lavoratori, che verranno assorbiti dalla nuova società.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo