Vuoi la tua pubblicità qui?
02 Agosto 2021

Pubblicato il

Valmontone, Roberto Ioncoli campione Mondiale

di Manuel Mancini
Il giovane di Valmontone ha partecipato ai Giochi Olimpici Speciali a Los Angeles

Roberto Ioncoli nato a Roma il 26 marzo 1989, da sempre residente a Valmontone, lo scorso 21 luglio ha partecipato agli Special Olympics, l'associazione sportiva internazionale che organizza, con cadenza quadriennale i Giochi Olimpici Speciali.

Non solo ha preso parte al torneo ma lo ha anche vinto. Roberto ha fatto parte della Nazionale calcio a 7 allenata dai tecnici: Andrea Siddi, Danilo Oppedisano e Pierantonio Galimberti.  Con lui in squadra: Francesco Missori, Marcarturo Dessi, Simone Marmo, Andrea e Francesco Camasso, Stefano Oppedisano, Andrea e Fabio Fà, Nabil Naim, Martino Cremonte e Hamza Rihane.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il difensore, ma all’occorrenza anche portiere, di Valmontone ha superato le selezioni di La Spezia, entrando nei 101 atleti che hanno partecipato ai Giochi Olimpici Speciali. Roberto si è distinto per la sua particolare bravura e per il fermo comportamento in campo nel calcio a 7. “Non me lo aspettavo di essere chiamato, non pensavo di essere cosi bravo- dichiara un modesto Ioncoli- Sono stato molto emozionato nel leggere la lettera che mister Siddi mi ha inviato”. Dopo la selezione Roberto ha ricevuto la convocazione dal CT tramite lettera, di li a qualche giorno gli è stato fornito il kit per la partenza.

A Los Angeles Roberto Ioncoli e i suoi compagni hanno affrontato squadre provenienti da tutto il mondo, misurandosi con giocatori di etnie diverse; partita inaugurale, amichevole con il Lichtenstein vinta per 1 rete a 0. Nel torneo vero e proprio la Nazionale Italiana ha ottenuto un pareggio, 2 a 2, con il Principato di Monaco poi solo vittorie, Italia-Nicaragua 6 a 2, Italia-Perù 5 a 3 approdando cosi alla finalissima vinta 4 a 3 a discapito del Principato di Monaco.

Per l’Italia è il primo Special Olympics vinto: “Ringrazio il Mister che mi ha voluto con se a Los Angeles. Qui ho imparato molto e mi porterò dietro questa bella esperienza”, riconoscenza da parte un emozionato Roberto Ioncoli, “Sono contentissimo per la vittoria del titolo, la nostra Nazione lo meritava visto che qualche anno fa ci è sfuggito per poco”.

Non possiamo non congratularci con Roberto, grazie alle sue doti e alla sua fermezza ha partecipato a un mondiale, dando il suo contributo per la vittoria finale, entrando cosi nella storia, il primo titolo mondiale per l’Italia nei Giochi Olimpici Speciali. Grazie a lui il nome di Valmontone è arrivato oltreoceano e ci resterà a vita.    

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento