Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

Viterbo, dopo questa mattina, prevista un’intensa nevicata nella notte

di Redazione

Questa mattina la città di Viterbo si è svegliata con una nevicata. Come da previsioni, la neve è arrivata nella Tuscia e nel capoluogo

Questa mattina, martedì 22 gennaio 2019, la città di Viterbo si è svegliata con una nevicata. La neve e il gelo non si sono fatti attendere e, come da previsioni, la neve è arrivata nella Tuscia e nel capoluogo. Le temperature sono scese e il cielo si è fatto omogeneo. Fiocchi anche nel resto della provincia in particolare nell’alta Tuscia. Nevica a Bagnaia, Soriano, Montefiascone e Acquapendente. Chiuse le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale. Al momento, non si registrano grossi disagi sulle strade. Ieri dopo la riunione del comitato operativo per la viabilità in prefettura sono stati allertati tutti gli enti coinvolti nella gestione dell’emergenza per la neve. I mezzi spargisale della provincia sono in azione, in particolare sulla Cimina all’altezza del bivio per Carbognano. Mezzi attivi su circonvallazione Almirante. Le lame stanno andando a Bagnaia. Si sta monitorando via Fleming, verso l’ospedale, per mantenere pulita la strada in caso di emergenze.

Vuoi la tua pubblicità qui?

AGGIORNAMENTO: A Viterbo disagi per la viabilità dovuti alla neve, ma tutto sta tornando alla normalità. Ma l’allarme non è finito. Previste nevicate, miste a pioggia, per tutta la notte e la mattinata di domani, con temperature che si aggireranno attorno ai due gradi. Schiarite e un po’ di sole soltanto nel pomeriggio di mercoledì. Protezione civile e mezzi del comune hanno subito liberato le strade, a partire dalle frazioni, che questa mattina erano già sotto 10 centimetri di neve. In strada anche gli assessori Marco De Carolis, Alessia Mancini e Claudia Nunzi che hanno seguito le prime operazioni di pulizia delle strade. Fin dalle prime ore del mattino, pattuglie di vigili urbani si sono appostate ai principali ingressi del centro storico. Porta romana, Porta Fiorentina e Valle Faul.

In giro soltanto gente alla ricerca di generi di prima necessità, prevedendo una nevicata ancor più forte rispetto a quella che si è verificata. Uno spettacolo durato poco perché attorno a mezzogiorno la neve ha cominciato a sciogliersi inesorabilmente. Neanche il tempo di fare un pupazzo o prendersi a pallate. Qualcuno c’ha provato, ma è stato subito disincentivato dal passaggio delle macchine. Tutte dotate di gomme termiche, qualcuna addirittura con le catene.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dal Comune hanno fatto sapere che “l’articolo 77 del vigente regolamento di polizia urbana prevede che, in caso di neve, nell’abitato ogni proprietario di case, ville, eccetera, deve provvedere immediatamente allo sgombero della neve e del ghiaccio per tutta la superficie latistante alla sua proprietà e per una profondità di metri 1,50. Tale articolo è stato richiamato e inserito all’interno del piano emergenza neve per la stagione invernale 2018/2019 ed è stato esteso anche alle attività produttive. Pertanto, si chiede agli abitanti e ai proprietari di attività commerciali e produttive in genere, di provvedere alla rimozione di neve e/o ghiaccio in prossimità delle proprie abitazioni e attività”.

LEGGI ANCHE:

Cotral, Giuseppe Ferraro è il nuovo Direttore generale

Lazio, previsioni meteo per oggi, martedì 22 gennaio 2019

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento