08 Agosto 2020

Pubblicato il

Viterbo, droga nelle parti intime per portarla al compagno in carcere

di Redazione

La donna, originaria di Roma, è stata trovata con 10 pasticche di Subuxone nascoste nelle parti intime

Non è sfuggita al fiuto della squadra cinofili del distaccamento di Rebibbia una 43enne che sabato scorso, 26 gennaio 2019, ha tentato di portare la droga nel carcere di Mammagialla al compagno detenuto. La donna, originaria di Roma, è stata trovata con 10 pasticche di Subuxone nascoste nelle parti intime, durante un controllo effettuato dal personale della penitenziaria in occasione delle visite dei familiari ai carcerati.

Le indagini, coordinate dall’ufficio comando, sono proseguite con una perquisizione domiciliare in casa della donna a Roma dove è stato trovato altro stupefacente, in particolare dell’hashish. La signora si sospetta che anche in passato abbia provato a eludere i controlli in carcere, ma stavolta non ci è riuscita.  “Nonostante la mancanza di personale e le gravi condizioni in cui versa Mammagialla – dicono i vertici del sindacato Osapp, la penitenziaria riesce ancora ad ottenere un risultato importante come questo. Non possiamo che prenderne atto e ringraziarli ancora una volta”.

LEGGI ANCHE:

Lazio, previsioni meteo per la giornata di oggi, martedì 29 gennaio 2019

Addio al cellulare in classe? Ecco quello che ci scrive uno studente…

 

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi