Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

Alla “Vaccheria Nardi” Note in Biblioteca con Silvia D’Augello

di Redazione

Questa giovane pianista si è affermata in importanti concorsi nazionali ed internazionali, ha suonato in Italia, Francia, Germania e Austria

Alla “Vaccheria Nardi” Note in Biblioteca con Silvia D’Augello

Vuoi la tua pubblicità qui?

La fortunata serie “Note in biblioteca” della IUC si conclude per quest’anno con la pianista Silvia D’Augello

Alla Biblioteca “Vaccheria Nardi” venerdì 21 dicembre 2018 alle 20.30, l’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento posti, come per gli altri appuntamenti di questa serie.

Questa giovane pianista si è affermata in importanti concorsi nazionali ed internazionali, ha suonato in Italia, Francia, Germania e Austria, ha già inciso i suoi primi dischi, vanta collaborazioni importanti con Roberto Fabbriciani, I Solisti Aquilani, Neos Ensemble e altri celebri musicisti, ed è una speranza del pianismo italiano.

Darà un saggio del suo talento in un programma molto vario, che alterna grandi compositori del Settecento e dell’Ottocento a musicisti italiani d’oggi. Inizia con la celebre “Ciaccona” di Georg Friedrich Haendel: è una danza popolare spagnola, forse di origine messicana, formata da un basso che si ripete ostinatamente sempre uguale e da una melodia che viene sempre variata.

La D’Augello passa poi ad uno dei compositori più in vista nel panorama musicale italiano, Francesco Antonioni, noto anche al pubblico radiofonico come “voce” delle trasmissioni musicali della Rai: si potranno ascoltare i suoi “Preludi diatonici”.

Si prosegue con due grandi compositori romantici che hanno fatto del pianoforte il loro strumento d’elezione: prima Franz Liszt, con “Giochi d’acqua a Villa d’Este”, che riproducono con sonorità liquide e brillanti i getti d’acqua della celebre villa, in cui il compositore soggiornò a lungo, poi Frédéric Chopin con la “Ballata n. 1 in sol minore op. 23”, drammatica, appassionata, tempestosa.

Per concludere, un altro compositore (e poeta) italiano contemporaneo molto interessante, Paolo Cavallone, di cui la pianista esegue “Confini”, proseguendo una collaborazione che l’ha vista presentare musiche di questo autore in Italia e all’estero.

La stessa Silvia D’Augello introdurrà all’ascolto delle musiche in programma. Il concerto è realizzato dalla IUC in collaborazione con l’Università “Sapienza” di Roma e Biblioteche di Roma.

Questa la locandina completa:

Venerdì 21 dicembre 2018 ore 20.30

Vuoi la tua pubblicità qui?

BIBLIOTECA VACCHERIA NARDI

Via Grotta di Gregna 37, Roma

SILVIA D’AUGELLO pianoforte

Händel Ciaccona in sol maggiore HWV 435

Antonioni Preludi diatonici

Liszt Giochi d’acqua a Villa d’Este da Années de pèlerinage

Chopin Ballata n. 1 in sol minore op. 23

Cavallone Confini

Guida all’ascolto a cura di Silvia D’Augello

Ufficio Stampa dell'Istituzione Universitaria dei Concerti:

Mauro Mariani

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento