Amatrice, Palombini: “La mia posizione sul Grifoni non è cambiata”

Le dichiarazioni del sindaco di Amatrice Filippo Palombini: "Leggo sull’edizione on line del Messaggero edizione di Rieti un articolo dal titolo 'Il nuovo Grifoni sulla Salaria: ad Amatrice prime aperture del sindaco Filippo Palombini'. A chiarimento della mia posizione, già espressa con il precedente post di dicembre e ribadita nel mio intervento nell’incontro di ieri organizzato dal Comitato civico 3e36, ho sempre affermato che il riconoscimento del Grifoni quale ‘ospedale di zona disagiata’, è l’unica condizione che gli permetteva e gli permetterà in futuro di sopravvivere alla dura legge dei ‘numeri’ ed è legata ai criteri dettati dal cd. ‘Decreto Balduzzi’, status poi riconosciuto nei decreti regionali. A maggior chiarimento, ieri ho confermato che la ricostruzione dell’ospedale sul sito originario corrisponde alle necessità della popolazione di avere l’ospedale il prima possibile, avendo – lì dove era -tutte le coperture normative necessarie per avere lo status di ‘ospedale di zona disagiata’. Tale mia posizione non è cambiata.  Ieri ho semplicemente risposto a domanda ‘se ci fosse una legge speciale che parimenti salvaguardasse il presidio sulla Salaria e che desse le medesime garanzie, come annunciato dal Consigliere regionale Maselli, sarebbe disposto a rivedere le sue posizioni?’, e ho dichiarato che qualora ciò accadesse sarei disposto a rivedere la mia posizione ma chiederei alla volontà popolare di esprimersi, in considerazione degli inevitabili allungamenti dei tempi previsti per la ricostruzione". 

LEGGI ANCHE:

Ardea, neonato trovato morto: la mamma 21enne è tornata dalla Francia

Lazio. Capriccioli: Regione contro chiusura Radio Radicale