Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Aprile 2019: “L’inizio dell’anno astrologico e la Pasqua”

di Redazione

Giove e Saturno iniziano il moto retrogrado il 10 e il 30; il Sole entra nel segno del Toro il 20, Mercurio e Venere in Ariete il 17 e il 20

L'astrologia nasce per sperimentare un nuovo rapporto fra chi, di mestiere, fa il docente e chi è interessato come fruitore. Sono molti ormai i blog che permettono di confrontarsi su temi e scambi astrologici e moltissimi i siti nell'ambito; più difficile è trovare ambiti che consentano una riflessione ampia e meditata, che suggeriscano percorsi nuovi, che privilegino l’analisi rispetto alla polemica o alle affermazioni perentorie. "Noi moderni siamo affetti da complesso da rivoluzioni: pensiamo che tutto avvenga per grandi rivolgimenti, quando invece le cose avvengono per piccoli passi…." (Vittorio Messori). La nostra scuola – Scuola Superiore di Astrologia – vuole cercare di trovare un'equazione unificatrice per spiegare la nascita dell'universo, soprattutto allo scopo di allargare il pubblico che va alla ricerca di un' astrologia unificata e non settorizzata in ambiti diversi.

Il mese che quest’anno segna l'inizio dell'anno astrologico non vede l'inizio o la fine della visibilità di alcun pianeta, ma registra l'inizio del moto retrogrado di Giove e Saturno, con Mercurio a inizio mese piuttosto lento ma in moto diretto dalla fine di marzo. Il 6 aprile la Luna compie la prima visibilità vespertina segnando l'inizio dell'anno astrologico babilonese (Figura 1), di tipo soli-lunare.

Anche la data della Pasqua viene stabilita tenendo conto della relazione tra i luminari e il piano zodiacale: quella di quest'anno cade il 21 aprile, nella prima domenica dopo il primo plenilunio del mese di Nisan; se fosse stata sufficiente la formazione del plenilunio dopo l'ingresso del Sole in Ariete, la Pasqua sarebbe caduta infatti domenica 24 marzo, la prima dopo l'inizio della primavera e del plenilunio caduto circa un'ora dopo. Il cielo poco prima del sorgere del Sole offre la possibilità di scorgere facilmente in sequenza Venere, Saturno e Giove, con quest'ultimo a breve distanza da Antares; dopo il tramonto, ma verso Ovest, è possibile riconoscere Marte: il pianeta rosso, seppur non particolarmente luminoso, resterà visibile per tutta la primavera. Le stelle di Orione iniziano con Rigel (il 30) a celarsi alla vista, dopo il tramonto.

Si registrano le ultime visibilità orientali di Spica (il 2), Vega (il 12) e Zuben Elschemali (il 19), il tramonto vespertino di Alpheratz (il 2) e Rigel (il 30), la prima visibilità occidentale di Zavijah (il 29) e la levata eliaca di Rucba (il 15).

I pianeti di transito entrano tra loro in aspetto nella parte centrale del mese, concentrandosi nello spazio compreso tra il 7 e il 15 aprile: al sestile Mercurio-Saturno del 7 seguono le quadrature Sole-Saturno del 10 e Mercurio-Giove del 12, seguita nello stesso giorno dal sestile Venere-Saturno; chiudono la serie il trigono Sole-Giove del 14 e la quadratura Venere-Giove del 16.

Giove e Saturno iniziano il moto retrogrado rispettivamente il 10 e il 30; il Sole entra nel segno del Toro il 20, Mercurio e Venere in Ariete rispettivamente il 17 e il 20.

Il novilunio del  5 aprile è caratterizzato dalla presenza dei luminari nel segno dell'Ariete e in Casa 11° all'orizzonte di Torino, nel domicilio di Marte e nei confini di Mercurio, in quadratura zodiacale a Saturno in Capricorno e a Giove in Sagittario (Figura 2 – Figura 2a).

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

Nel plenilunio del 19,  il Sole si trova sopra l'orizzonte nel segno dell'Ariete e in Casa X, nei confini di Saturno; la Luna, in IV Casa, cade in Bilancia nei confini di Marte (Figura 3 – Figura 3a): i luminari mantengono la relazione zodiacale con Giove e Saturno, in questo caso con aspetti separanti

La Luna si trova all'apogeo il 1 e al perigeo il 17 aprile.

 Fasi eliache stelle principali – aprile 2019

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

2 Apr 2019 20:54:34 Spica – Ultima visibilità orientale

 

 

 

 

2 Apr 2019 21:16:20 Alpheratz -Tramonto eliaco vespertino

12 Apr 2019 21:01:31 Vega – Ultima visibilità orientale

 

 

 

 

15 Apr 2019 05:10:26 Rucba – Levata eliaca mattutina

19 Apr 2019 21:31:42 Zuben Elschemali – Ultima visibilità orientale

 

 

 

 

29 Apr 2019 05:03:54 Zavijah – Prima visibilità occidentale

30 Apr 2019 21:41:15 Rigel – Tramonto eliaco vespertino

 

 

 

 

—–

Il 6 aprile la prima visibilità della Luna segna l'inizio di Nisan, il primo mese lunare secondo il calendario babilonese; al momento della prima visibilità della Luna deve infatti essere soddisfatta almeno una delle tre condizioni seguenti, perché l'anno astrologico abbia inizio:

  • Sole in Pesci e Luna in Ariete;

  • Sole in Ariete e Luna in Ariete;

  • Sole in Ariete e Luna in Toro.

All'orizzonte di Torino, la Luna si trova all'angolo occidentale nel segno del Toro; la proiezione zodiacale – FIGURA 4 – e il grado di passaggio del luminare notturno – FIGURA 4a 

– cadono in quest'occasione a brevissima distanza, data la presenza all'ascendente di un segno a lunga ascensione, lo Scorpione: i valori sono pari rispettivamente a 3°12' e 0°49' Toro. L'ascendente è a 0°45' dello Scorpione, il medium coeli a 8°13' del Leone. 

All'orizzonte di Roma la situazione è molto simile: la proiezione zodiacale – FIGURA 5

 – e il grado di passaggio del luminare notturno – FIGURA 5-a– 

cadono a breve distanza: i valori sono pari rispettivamente a 3°00' e 0°57' Toro. L'ascendente all'orizzonte di Roma è a 0°53' dello Scorpione, il medium coeli a 7°08' del Leone. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nella tab 1 vediamo la condizione della Luna all'orizzonte nel giorno del primo di Nisan (primo mese lunare), accompagnata dal tema di novilunio e plenilunio, calcolate per Torino e Roma (e dalle relative mappe astrocartografiche); nella 2  la tabella degli aspetti planetari, le effemeridi, il calendario, le immagini del cielo del 15 aprile (prima del sorgere e dopo il tramonto), nella 3, l'animazione relativa all'ultima visibilità orientale della stella Vega (Alpha Lyrae, che chiude la fase di visibilità all'orizzonte orientale con il Sole a -9.38° di altezza in Casa 6°).

Riepilogo fasi lunari + prima e ultima visibilità della Luna

NL  05-04-2019   10:50 
PL  19-04-2019   13:12

Ultima visibilità 03-04-2019 ore 06:43
Prima visibilità  06-04-2019 ore 21:12

Riepilogo visibilità pianeti

Marte (occidentale), Venere, Giove e Saturno (orientali)  sempre visibili, Mercurio orientale e invisibile.

Tab 1:

Novilunio 5 aprile 2019 – Torino – Novilunio 5 aprile 2019 – Roma – Plenilunio 19 aprile 2019 – Torino – Plenilunio 19 aprile 2019 – Roma – Prima visibilità luna 6 aprile (starry night)  – Mappa ACG novilunio 5 aprile – Mappa ACG plenilunio 19 aprile  

Tab 2:

Effemeridi di aprile – Calendario di aprile – 15-4 cielo mattutino est (starry night)  – 15-4 cielo mattutino sud (starry night) – 15-4 cielo mattutino ovest (starry night) – 15-4 cielo vespertino est (starry night)  – 15-4 cielo vespertino sud (starry night) – 15-4 cielo vespertino ovest (starry night)  – Aspettario

Tab 3:

Ultima visibilità di Vega all’orizzonte orientale

Antonella Magretti e Rocco Pinneri coordinano le attività della Scuola Superiore di Astrologia, in collaborazione con l’Associazione Culturale Medio Cielo.
Sito web dell’associazione

Facebook

Per altre informazioni sulla Scuola Superiore di Astrologia

Facebook

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento