Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Ottobre 2020

Pubblicato il

As Roma: in arrivo un nuovo socio cinese?

di Redazione

Dopo l'indiscrezione del Sole 24 ore, comunicato di Unicredit che apre a "nuove opportunità"

"Con riferimento alle indiscrezioni stampa sulla partecipazione indirettamente detenuta in AS Roma, UniCredit informa che al momento non sono state prese decisioni sulla partecipazione. Conferma altresì che tale asset non è strategico e quindi la disponibilità a valutare eventuali opportunità di valorizzazione".

Più che una smentita sembra essere una conferma quella di Unicredit in relazione all'indiscrezione de Il Sole 24 ore a firma di Festa.
Il quotidiano rilanciava la possibilità, mai nascosta anche dagli americani, del possibile nuovo ingresso di un investitore straniero nella As Roma.

Vuoi la tua pubblicità qui?

"A trattare l’operazione – si legge sul Sole 24 ore – sarebbero i due attuali soci, cioè Unicredit e gli azionisti Usa, guidati dal presidente del club giallorosso James Pallotta. Secondo i rumors l’investitore cinese potrebbe entrare tramite un aumento di capitale in Neep Roma Holding: andando quindi a diluire gli attuali soci, soprattutto Unicredit. Ma l’operazione sarebbe ancora in corso di definizione e al momento trapelano pochi dettagli. Alcuni incontri si sarebbero tenuti in gran segreto a New York, nel quartier generale di Pallotta nella grande Mela, lontano dall’Italia proprio per tenere l’operazione riservata e distante dai riflettori del calcio italiano: gli investitori cinesi avrebbero infatti chiesto la massima riservatezza. Agli incontri avrebbero partecipato Pallotta ed esponenti di Unicredit (il deputy general manager di piazza Cordusio Paolo Fiorentino)".

Festa aggiunge particolari anche sul nome del possibile nuovo socio: "Sul nome non trapelano certezze, ma molti indizi sembrerebbero portare al magnate Wang Jianlin. Quest’ultimo è il presidente della Dalian Wanda Group, la più grande impresa immobiliare della Cina, e recentemente con l’acquisto della Amc Entertainment Holdings per 2,6 miliardi di dollari il più grande gestore di sale cinema al mondo. Secondo la rivista Forbes è l’uomo più ricco della Cina: con una ricchezza totale di 8,6 miliardi di dollari".

Una svolta che potrebbe consentire alla Roma di fare il definitivo salto di qualità. Ma dopo i vari Fioranelli e i presunti sceicchi arabi conviene andarci veramente con i piedi di piombo…

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento