Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Luglio 2021

Pubblicato il

Riforma

Cercasi lottatori per la riforma dal basso del nostro Servizio Sanitario Nazionale

di Francesco Russo

Il Servizio Sanitario Nazionale ha desertificato il territorio di ambulatori e servizi e ha concesso troppo spazio al privato accreditato

Servizio Sanitario Nazionale
Ospedale pubblico, pronto soccorso

Il nostro SSN (servizio sanitario nazionale), in vigore dal 1978, attua le disposizioni contenute nella Carta Costituzionale e ha attraversato momenti di riforma “aziendale” di luce e ombre con il decreto legislativo 502/1992 e 229/99 con accenni di privatizzazione, soprattutto nel sistema degli incarichi professionali.

A distanza di oltre 40 anni dalla riforma universalistica di Tina Anselmi, che tanto ci ha dato in termini di salute individuale e collettiva, il nostro Servizio Sanitario Nazionale ha bisogno urgente di riforme profonde e di un forte cambio di passo.

Un servizio pubblico che ha agevolato la sanità privata

Ha troppe disfunzioni, troppe esposizioni debitorie e disavanzi di gestione, ha desertificato il territorio di ambulatori e servizi (epidemia Covid 19 docet) e ha lasciato in certi territori metropolitani eccessivo spazio al privato accreditato, sia laico che religioso.

Va riequilibrato e va indirizzato soprattutto dove ci sono i bisogni dei Cittadini, specie i più deboli: le donne, i bambini, i poveri e gli indigenti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

E’ necessario, quindi, che dal basso (cioè con il sistema “bottom-up”) si crei una vera e propria PALESTRA DI IDEE E PROPOSTE costituita da professionisti e Cittadini che, saltando completamente i cd “corpi intermedi dello Stato” (Partiti Politici, le loro Fondazioni ed Associazioni, i Sindacati ecc) veicolino idee e proposte fortemente innovative e democratiche per cambiare realmente e dal profondo il nostro SSN.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un progetto per la sanità pubblica

Per fare questo, si rende necessario cercare CORAGGIOSI LOTTATORI IDEALI ED ETICI che sfruttando i mezzi della Rete si confrontino liberamente e veicolino PROPOSTE ED IDEE per la riforma del SSN, tali che i Partiti non ne possano prescindere per una analisi e decisione parlamentare.

I requisiti ideali per la partecipazione sono quelli di essere laureati in Medicina e Chirurgia, Scienze Infermieristiche, Odontoiatria, Biologia e Biochimica Clinica, Psicologia, Giurisprudenza, Economia e Commercio, Lettere e Filosofia.

Tuttavia sono altrettanto bene accetti i semplici e volenterosi cittadini che abbiano avuto concrete esperienze con il Servizio Sanitario Nazionale (in bene ed in male) e soprattutto giovani e ragazzi che vogliano contribuire a cambiare il mondo, almeno per ciò che attiene il SSN, con la forza della loro energia e passione sociale.

La politica non sa decidere

E’ una iniziativa che vuole essere completamente laica, apartitica, apolitica e non schierata, ma solo finalizzata a portare nuova linfa al Decisore Politico che soffre di una assoluta carenza di iniziative riformatrici importanti.

Un contributo democratico e liberale di idee e proposte “bottom-up” che è assolutamente necessario ed urgente, perché stiamo per essere raggiunti nei prossimi mesi da una montagna di EURO di provenienza prestito europeo e quindi non dobbiamo assolutamente fallire nella allocazione pubblica di questi denari, anche perché il crimine organizzato (lupo travestito da agnello) è pronto a farla da padrone.

Per le modalità pratiche di contribuire e partecipare, decideremo a breve una serie di proposte operative.

Dott. Francesco Russo, Medico Chirurgo – Ricercatore Confermato – Dipartimento di Scienze Chirurgiche

Università di Roma Tor Vergata

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento