Daniele Bossari e Filippa in luna di miele in un Marocco super lusso

Un matrimonio pieno di stile e di emozioni quello tra Daniele Bossari e Filippa Lagerback, a confermare che anche dopo tanti anni l’happy end è concesso a tutti, anche dopo 18 anni d’amore, se lo si desidera veramente.

La sposa era bellissima, per dirla con l’omonimo titolo del film diretto da Pál Gábor (basato sul romanzo di Enzo Lauretta, nda), lo sposo pure, a parte la moda di non indossare i calzini, scelta che, guardando tra qualche anno l’album di nozze, rimpiangerà. La figlia quindicenne Stella era splendida mentre da damigella d’onore precedeva la mamma sposa, appena dopo le piccole damigelle accompagnate dal cane della coppia. Davanti a Ville Ponti a Varese, un complesso di ville residenziali edificate  tra il XVII e il XIX secolo, nel giardino allestito per la cerimonia civile, con Filippa accompagnata dal papà, in sottofondo Your Song  cantata dal vivo dalla strepitosa voce di Marianne Mirage con tanto di pianoforte a coda allestito sul prato, gli ospiti, moltissimi dei quali vip, hanno assistito a un matrimonio davvero commovente e al fatidico ‘’sì’’ dichiarato sotto un arco di fiori bianchi da far invidia a Cenerentola in persona.

Tutto l’evento e il raffinato ricevimento sono stati organizzati dal wedding planner Enzo Miccio. Il banchetto si è svolto all’interno delle sontuose sale di Ville Ponti e a seguire balli e fuochi d’artificio dopo la maestosa torta nuziale creata dal grande chef pasticcere Ernst Knam sulle note di Jovanotti (stavolta un disco, nda), cantante tanto amato dallo sposo.

I novelli sposi hanno ringraziato tutti e sono partiti per il meritato viaggio di nozze, destinazione: Marocco extra lusso.

*Foto prese dai profili ufficiali Instagram di Daniele Bossari e Filippa Lagerback

Articolo precedenteAl concorso di Miss America mai più in bikini
Articolo successivoRoma Acilia, arrestata coppia di 27enni che gestiva market di droga
Scrittrice e giornalista. Laurea magistrale in Storia e Critica del Cinema. Consegue il Master in Giornalismo e Comunicazione Pubblica all'Università di Tor Vergata di Roma. Nel 2017 pubblica il suo primo romanzo "La Ragione era Carnale" (Armando Curcio editore). Ha scritto per "Il Fatto Quotidiano", "MicroMega", "Viaggi del Corriere della Sera", "Huffington Post", "Affaritaliani". È stata fondatrice e direttrice del sito femminile di costume "Le città delle donne". Ha un programma di libri, "Affari di libri", in cui intervista gli scrittori in onda sulla emittente radiotelevisiva "Radio Radio".