Vuoi la tua pubblicità qui?
10 Luglio 2020

Pubblicato il

Fai da te: come prendersi cura della casa

di Redazione

Prendersi cura della propria casa, saper fare piccoli lavori di pulizia e manutenzione non è solo piacevole, ma è anche indispensabile

Sapersi prendere cura della propria casa non è solo un atto piacevole, ma anche indispensabile. Saper fare piccoli lavori di pulizia e manutenzione allunga la vita degli oggetti e riduce drasticamente i costi collegati all'intervento di un professionista. 

Proprio per questo ci sono alcuni trucchi ed accortezze da tenere a mente nella cura degli oggetti e delle superfici più delicate come ad esempio quelle in acciaio. Prima di tutto dovete utilizzare prodotti adatti a questo materiale affinché la lucentezza rimanga intatta e gli aloni vengano via facilmente. Sono assolutamente bandite le retine e spugnette abrasive, che lascerebbero segni e graffi. In ogni caso è meglio non appoggiare sulle superfici in acciaio pentole e padelle bollenti. Per rimuovere le fastidiose macchie di calcare, torna utile il caro e vecchio limone associato al normale detersivo per piatti; mentre per le macchie ostinate usate alcool denaturato e aceto bianco molto caldo. Leggete sempre le etichette dei prodotti e assicuratevi che non contengano candeggina, acido muriatico e altri cloruri. Per ogni dubbio sul corretto utilizzo di prodotti e panni potete comunque trovare la guida completa su come pulire l’acciaio sul sito Donnad.it.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Se avete in casa il parquet possono tornarvi utili invece questi consigli. Per prendersi cura del parquet verniciato dovete togliere ogni giorno la polvere e usare sempre un panno in microfibra per la pulizia. Almeno 2 volte all'anno stendete un nuovo strato di vernice affinché risulti sempre lucido. I parquet trattati ad olio sono molto più comodi ma il trattamento annuale, che comprende la pomiciatura, richiede più tempo e attenzioni. Per le macchie basta utilizzare del sapone nero e una buona spazzola delicata. Inoltre, mettete un tappetino all'ingresso e se possibile non camminate per casa con le scarpe da esterno per evitare di graffiare il pavimento.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Pulire le tubature non è un lavoro così difficile: basta munirsi di sale, bicarbonato e acqua bollente da buttare giù nel wc e nelle tubature di lavandini e doccia. Qualche piccola accortezza: tirate lo scarico la sera prima di andare a dormire e buttate nel wc solo carta igienica e nient'altro. In caso di lavandini otturati usate uno sturalavandini e usate sempre un filtro per non far andare giù i capelli.

Infine, pulire correttamente il filtro della lavatrice evita danni permanenti e costosi. Inoltre, migliora anche il rendimento dell'elettrodomestico e la qualità dei lavaggi. Munitevi di un cacciavite, del manuale delle istruzioni, di un secchio e di un panno assorbente. Smontate il filtro secondo le indicazioni e lavatelo bene rimuovendo tutti i residui. In ogni caso, staccate sempre la spina prima di qualsiasi operazione di manutenzione degli elettrodomestici.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi