Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2023

Pubblicato il

Femminicidio a Roma, 35enne uccisa a colpi di pistola all’Appio-Latino: arrestato l’ex compagno

di Redazione
L'ennesimo episodio di femminicidio, iniziato all'interno di un ristorante e culminato nell'omicidio fuori del locale
Agenti di Polizia davanti al ristorante dove è stata uccisa la donna
Agenti di Polizia davanti al ristorante dove è stata uccisa la donna

Nella serata di ieri (13 gennaio 2023) a Roma, in Viale Amelia, tra i quartieri Appio Latino e Tuscolano, è stata uccisa a colpi di arma da fuoco una donna di 35 anni. Il delitto si è consumato all’esterno di un ristorante dove la vittima stava cenando insieme con il fratello.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dinamica dell’omicidio

Secondo la ricostruzione del tragico fatto, mentre la 35enne era all’interno del locale è sopraggiunto l’ex compagno della donna, un 61enne che stava tentando in tutti i modi di riappacificarsi con la compagna.

L’uomo era arrivato con l’intento di chiedere un chiarimento alla vittima, di ristabilire un rapporto normale tra i due, un tentativo di riconciliazione che però non si raggiungeva, e quando la tensione tra la coppia è iniziata a salire, sono usciti dal ristorante continuando la discussione animata fino a quando la lite è degenerata e l’uomo ha estratto una pistola facendo fuoco contro l’ex compagna.

La donna è morta poco dopo l’arrivo dei soccorsi, giunti tempestivamente sul posto e allertati attraverso il 112. Molte persone sono scese in strada subito dopo l’omicidio per capire cosa fosse successo, insieme ai passanti curiosi accorsi e ai clienti del ristorante spostatisi all’esterno.

L’omicida una guardia giurata

L’omicida, una guardia giurata, è fuggito con la sua automobile ma è stato fermato e arrestato dalle volanti della Polizia nei pressi del Nuovo Salario. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, la Squadra Mobile e il Pm del pool antiviolenza.

L’ennesima vittima di femminicidio era una avvocata romana, si chiamava Martina Scialdone.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo