Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Agosto 2022

Pubblicato il

Finanza online: le nuove strategie di trading

di Redazione
Il mercato continua ad arricchirsi di innovazioni di maggiore appetibilità, che permettono di far evolvere e integrare le proprie strategie

Uno dei grandi meriti dei broker online più famosi e utilizzati del mondo, è quello di aver messo a disposizione della propria clientela una ricca serie di strumenti in grado di migliorare l’education & information del settore e, soprattutto, integrare le tradizionali strategie dei propri utenti con nuove opportunità che hanno aperto il comparto anche a “nuovi” investitori, quali quelli che fino a quel momento non avevano avuto alcun approccio con il trading online, poiché ritenevano che si trattasse di un “mondo” troppo complesso da decifrare e con il quale interagire.

Ebbene, oggi le cose sono radicalmente cambiate rispetto a pochi anni fa. E se è vero che tutti noi diamo per scontata la possibilità di poter investire sul Forex e sugli altri mercati finanziari comodamente da casa, evitando qualsiasi lungaggine e intermediazione “fisica” con banche e broker, è anche vero che anno dopo anno il mercato continua ad arricchirsi di innovazioni di maggiore appetibilità, che permettono di far evolvere e integrare le proprie strategie in modo sempre nuovo.

In tale ambito, uno dei nostri primi riferimenti è certamente quello del social trading. Come ci ricorda Europar2010.org, eToro e altri “coraggiosi” broker hanno lavorato alacremente per poter dare ai propri utenti la possibilità di poter “vivere” una nuova esperienza di trading, allontanandola dalla sola iniziativa personale, e rendendola sempre più integrata in un contesto sociale, in cui sia possibile interagire con gli altri utenti, confrontando strategie e tecniche operative, e arrivando a “copiare” le posizioni aperte e chiuse da altri investitori.

In altre parole, anche chi non possiede approfondite conoscenze di carattere finanziario può oggi cercare di guadagnare online destinando un proprio capitale alla “copia” di quello che fanno altri investitori più esperti di loro, nella speranza che questa fiducia nei confronti dei trader più esperti, o “guru”, possa essere ripagata dalla possibilità di partecipare a una quota dei loro profitti.

Non solo: negli ultimi anni si sono sviluppati sempre più “fornitori” di servizi altrettanto innovativi, come quelli che propongono segnali di trading di immediato utilizzo. Per chi non lo sapesse, i segnali di trading sono delle vere e proprie raccomandazioni ad agire: il fornitore (un broker, un trader professionista, una società di analisi, e così via), dopo aver monitorato il mercato (prevalentemente con l’uso di specifici algoritmi di analisi tecnica) e aver individuato qualche cambiamento al quale è possibile ricollegare un presumibile comportamento più raccomandato, invierà ai propri utenti il segnale di trading: un vero e proprio consiglio ad agire, in cui indicherà cosa comprare e che direzione assumere.

In tal senso, i segnali di trading rappresentano una sorta di “compagno di viaggio” delle proprie esperienze di investimento finanziario. Certamente non infallibili, di rapido esaurimento (la loro validità è spesso legata a pochi istanti), integrabili con una piattaforma di trading automatico, i segnali di trading hanno cambiato il modo di investire di tanti trader. Certo, i risultati non sono sempre quelli attesi, ma può pur sempre essere una buona maniera per poter diversificare i propri approcci al trading.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo