Vuoi la tua pubblicità qui?
10 Luglio 2020

Pubblicato il

Frascati, una festa della donna dedicata alla storia e alla memoria

di Redazione

L’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate celebrerà la festa della donna con una riflessione sulle violenze e sugli stupri effettuati in tempo di guerra

Domenica 8 marzo L’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate celebrerà la festa della donna con una riflessione sulle violenze e sugli stupri effettuati in tempo di guerra. In particolare, ci si soffermerà sul fenomeno tristemente noto con il termine di “Marocchinate”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il celebre film “La ciociara” di Vittorio De Sica del 1960 interpretato dal premio Oscar Sofia Loren raccontò per primo la tragedia che investì la Ciociaria, ma non solo.

Durante la campagna d’Italia le truppe coloniali francesi, composte in prevalenza – ma non solo – da soldati Marocchini, si resero protagonisti di terribili violenze nelle zone soggette al loro passaggio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le donne violentate furono migliaia, risarcite a volte nel dopoguerra con poche lire ma più spesso abbandonate a loro stesse e dimenticate.

Di recente l’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate, presieduta da Emiliano Ciotti e con il supporto dell’avvocato Luciano Randazzo, ha avuto il merito di riaprire una pagina di storia troppo a lungo nascosta negli armadi della vergogna.

Di questo e di altro si parlerà a Frascati con Massimo Lucioli, consulente storico dell’associazione, e con l’avvocato Cristiana Spalletta.

A moderare l’incontro Davide Sabatini, coautore con Massimo Lucioli del libro “La ciociara e le altre”.

Appuntamento domenica 8 marzo alle 18:30 a Frascati presso l’Associazione Culturale il Borgo degli Artisti, via San Filippo Neri 28.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi