Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Dicembre 2022

Pubblicato il

Di lavoro non si può morire

Incidente sul lavoro. Guidonia, operaio 41enne cade dal tetto di un capannone e muore

di Redazione
E' caduto da un'altezza di circa 7 metri, dopo che il tetto del capannone ha ceduto. L'uomo è morto sul colpo
Morti sul lavoro
Morti sul lavoro

Quasi un morto al giorno. Le morti sul lavoro assumono sempre più i contorni di una strage continua, rappresentano una vera e propria ecatombe che non risparmia vittime da Nord a Sud del Paese.  

L’ultimo infortunio mortale sul lavoro è accaduto a Guidonia, in provincia di Roma, dove un operaio è morto dopo essere precipitato dal tetto di un capannone dove erano in corso dei lavori di manutenzione. E’ accaduto stamattina, in via Antonio Fogazzaro, e sul posto sono intervenuti i Carabinieri, in seguito a una segnalazione, e il personale dello Spresal (Servizi di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro) della Asl Roma 5 Tivoli.

Cede il tetto del capannone e l’operaio precipita da sette metri

Secondo una prima ricostruzione, l’operaio, un 41enne romano dipendente di una ditta edile, è caduto da un’altezza di circa 7 metri, dopo che il tetto del capannone ha ceduto. L’uomo è morto sul colpo e i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. La salma è stata sottoposta a sequestro dall’Autorità giudiziaria che ha chiesto venga eseguito l’esame autoptico. (Adnkronos)

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo