05 Agosto 2020

Pubblicato il

La protesta

Infermieri del Lazio: che fine ha fatto l’incentivo Covid da mille euro?

di Redazione

Incentivo Covid per infermieri: i mille euro non arrivano nelle tasche degli infermieri che hanno lavorato ad alto rischio...e si dicono furiosi

Incentivi Covid, infermieri
Incentivi Covid, infermieri

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che Laura Rita Santoro Nursing Up Lazio, ha stilato a nome degli infermieri del Lazio. Pochi giorni fa su Twitter aveva scritto: “Cari politici, gli infermieri italiani sono più arrabbiati che mai, preparatevi ad un autunno rovente”. La rabbia a cui si riferisce la portavoce è relativa al mancato invio dell‘incentivo Covid per la cifra di mille euro promesso dal governo durante la fase emergenziale della diffusione del virus Sars-coV-2 nel nostro paese.

“I celebrati 1000 euro, che appare come un gesto di grande generosità, avrebbero dovuto essere erogati ai sanitari che hanno lavorato, almeno 20 giorni, nei 52 giorni di attività sanitaria pandemica, dal 10 marzo al 30 aprile. Quei giorni, di intenso impegno, alcuni colleghi si sono isolati dai famigliari, molti hanno lavorato ben più di 20 giorni. 1000 euro suddiviso per i 52 giorni di stress, isolamento dagli affetti, di preoccupazione, avrebbero dovuto essere compensati con 19 euro al giorno. Invece ciò non è
successo, non sta succedendo!
Mi chiedo come gli esponenti della Regione e gli altri sindacati, che hanno condiviso immediatamente l’accordo, non siano in imbarazzo di fronte a tutto ciò?”

Alleghiamo il documento Pdf della lettera integrale.

 

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi