Vuoi la tua pubblicità qui?
01 Agosto 2021

Pubblicato il

Il sogno continua

Barella-Insigne e l’Italia torna a Wembley: battuto il Belgio, è semifinale!

di Enrico Salvi

La Nazionale di Mancini dopo 9 anni torna tra le prime 4 d'Europa. Azzurri compatti e cinici: una vera e propria Squadra

Belgio Italia Bonucci Chiellini

L’Italia non tradisce l’appuntamento clou degli ultimi 3 anni e torna tra le prime 4 d’Europa. La Nazionale di Roberto Mancini batte il Belgio e torna di nuovo a Wembley per la Final Four: martedì affronterà la Spagna.

Italia in controllo e cinica, al resto ci pensa Donnarumma

Dopo le difficoltà di costruzione e di ritmo incontrate contro l’Austria, come da previsioni gli azzurri si trovano più a loro agio con una squadra che gioca e lascia giocare, nonostante la presenza dal primo minuto di De Bruyne, in dubbio fino all’ultimo. L’Italia va subito in gol con il tap in di Bonucci annullato per fuorigioco, poi è Donnarumma decisivo in allungo sulle due stelle del Belgio, prima De Bruyne poi Lukaku.

Passato il doppio pericolo, la squadra di Mancini mette la freccia soffocando gli avversari sulla prima fase di impostazione. Da qui nasce il gol di Barella su intercetto di Verratti al limite dell’area belga: il giocatore dell’Inter riceve ed incrocia sul secondo palo dove non può arrivare Courtois. Così come 13 minuti più tardi su Lorenzo Insigne, autore di un assolo stellare con il suo classico tiro a giro. Il fantasista prende palla sulla linea del centrocampo, dribbla Tielemans verso l’interno, si accentra e da quasi 25 metri insacca all’incrocio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A pochi istanti dall’intervallo, il doppio vantaggio azzurro non viene portato al duplice fischio. Un contatto evitabile spalla contro spalla di Di Lorenzo con Doku, la sorpresa dell’undici titolare di Martinez, sancisce il rigore che Lukaku trasforma. Nella ripresa i ritmi calano anche per volere azzurro ma il Belgio riesce a rendersi pericoloso con azioni partite sempre dalla fascia di presidio di Doku, la sinistra. Decisivo Spinazzola su Lukaku a pochi passi dalla porta.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il terzino della Roma è poi costretto ad uscire dal campo (sospetta rottura del tendine d’Achille) ma l’Italia non si scompone mai, difende compatta e prova a ripartire in contropiede con l’inserimento di Berardi. Non bastano gli ultimi assalti deli Diavoli Rossi nei 7 minuti di recupero: gli azzurri volano a Wembley ancora una volta ma per le Final Four. Per la quinta volta nella storia è tra le prime 4 ad un Campionato Europeo. Martedì alle 21 lo scontro con la Spagna che ha eliminato la Svizzera dopo i calci di rigore. Il sogno azzurro continua.

Belgio-Italia: il tabellino

BELGIO: Courtois; Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Meunier (dal 69’ Chadly, e dal 73’ Praet), Tielemans (dal 69’ Mertens), Witsel, T. Hazard; De Bruyne, Doku; Lukaku. Ct.: Martinez

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola (dal 79’ Emerson); Barella, Jorginho, Verratti (dal 74’ Cristante); Chiesa (dal 90’ Toloi), Immobile (dal 74’ Belotti), Insigne (dal 79’ Berardi). Ct.: Mancini.

Gol: Barella 31’, Insigne 44’; Lukaku 45’+1.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento