03 Marzo 2021

Pubblicato il

La corsa ai tamponi ferma la Tiburtina, lunghissimi code e attese infinite

di Massimo Benedetti

L'ingorgo a causa dell'afflusso di vetture in fila per i tamponi su via Tiburtina, presso il drive in, all'interno del C.A.R. di Roma

Tamponi Tiburtina
Drive-in test sierologici Lazio

La veloce circolazione delle informazioni finisce molto spesso per bloccare la circolazione stradale. È quello che da qualche giorno sta accadendo sulla Tiburtina all’altezza di Setteville con importanti ripercussioni su tutto il quadrante. L’ingorgo è dovuto al grande afflusso di vetture che in fila per il tampone attendono presso il drive in, all’interno del C.A.R. di Roma.

Una fila di automobili che non finisce più

La corsa al tampone potremmo dire. La postazione all’interno dei parcheggi della struttura risulta essere stata letteralmente presa d’assalto da centinaia di richieste di tamponi ogni giorno. Visto la complessità delle procedure e la esigua offerta che l’Asl ha potuto offrire (solo un box che rileva una vettura alla volta), la fila di automobili in attesa finisce già di primo mattino sulla rotatoria esterno al centro bloccando l’intera circolazione della Tiburtina. Se alle auto in coda per i tamponi si sommano tutti i tir e veicoli commerciali che devono entrare ed uscire dai mercati generali, il caos è facilmente intuibile. Intuibile per tutti?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Quella ai tamponi è una corsa a ostacoli

Il problema della corsa ai tamponi era facilmente prevedibile a seguito delle nuove norme per il reintegro a scuola. Dopo un’ influenza o a seguito della richiesta di tamponi per tutti gli alunni delle classi con un positivo all’interno, nessun organo competente ha pensato di aumentare l’offerta di postazioni e box. Ad oggi come palliativo l’unica risposta l’ha data il Comune inviando sul posto una pattuglia di vigili urbani nel tentativo di far defluire il traffico.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ci ritroviamo ancora una volta di fronte alla imbarazzante incapacità gestionale a cui questo Paese e le sue istituzioni ci hanno da sempre abituati. La stessa situazione sembra presentarsi anche presso altri Drive In come nel caso di quello nelle vicinanze dell’aeroporto di Ciampino dove più che il traffico sono le lunghe ore di attesa a risultare assurde. Si stima che in media ci vogliono circa 6 ore di attesa in auto. Un vero e proprio cortocircuito fra norme e scarse risorse atte all’applicazione delle stesse.

Calcio e Covid, il caos senza fine è figlio dell’incompetenza al potere

Droga, arresti a Roma: blitz a Montesacro, Portuense, anche Fiumicino

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento