Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Ottobre 2020

Pubblicato il

Latina-Avellino 1-1

di Redazione

Prima in casa del Latina che davanti a cinquemila spettatori affronta l'Avellino (galleria foto)

Auteri ripropone il 3-4-3 visto ad Empoli con Figliomeni, neo acquisto, a completare la linea di difesa davanti a Iacobucci con Cottafava e De Giosa. Ristovski sostituisce lo squalificato Milani a destra, mentre non cambiano gli altri tre interpreti di centrocampo. Bruno e Morrone manovrano al centro, con Alhassan sulla sinistra. Tre “piccoli” in avanti pronti a scambiarsi di posizione. Si tratta di Negro, Barraco e Chiricò. In panchina il nuovo acquisto Jonathas, mentre Ghezzal resta indisponibile.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Parte molto bene il Latina, ma, a parte un tiro di molto al lato di Ristovski, i nerazzurri non sono pericolosi in avanti. Al primo affondo si vede invece l'Avellino. Da una punizione di Schiavon arriva il gol di Izzo, annullato al 10' per fuorigioco. Tre minuti dopo la replica, ma stavolta il colpo sotto misura di Fabbro su angolo di Zappacosta è regolare. Biancoverdi in vantaggio al 13'. La risposta del Latina arriva al 19', quando su un rasoterra ad attraversare il campo da parte a parte di Chiricò giunge a rimorchio come un fulmine Alhassan: sinistro potentissimo che si spegne di un soffio alla sinistra di Terracciano. L'Avellino è sempre insidioso nelle pur sporadiche offensive. Al 28' tiro abbondantemente fuori di Bittante su appoggio di Castaldo, mentre al 35' è bravo Iacobucci a deviare in angolo un bel destro di Arini.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Al 38' ancora i campani pericolosissimi. Bella triangolazione al limite dell'area che culmina con un destro a “giro” di Zappacosta che si spegne sulla traversa. Finale di tempo incandescente. Latina vicino al pari al 41', quando su una botta di Morrone dai trenta metri Terracciano non trattiene. Sulla respinta arriva Negro che da posizione defilata prova con un destro al volo parato in tuffo dall'estremo difensore ospite. Al 45' ultima occasione per i nerazzurri prima del riposo. Cross di Barraco da destra, Negro stacca e incorna senza però trovare lo specchio della porta.

LA RIPRESA – Secondo tempo senza sostituzioni ma con un Latina naturalmente proiettato in avanti. Passa un minuto scarso e Alhassan, dopo aver scambiato con Chiricò, spara a rete trovando la schiena di Izzo. Al 5' azione insistita dei nerazzurri. Cross da sinistra di Chiricò con la palla giunge a Barraco dopo una spizzata di Figliomeni: destro al volo potentissimo e alto di un soffio. All'8' ancora Latina. Punizione liftata di Ciricò, Terracciano non blocca ma sul tap-in Figliomeni, pronto a mettere dentro, viene anticipato miracolosamente da Fabbro. Il Latina insiste e Auteri cambia le carte in tavola all'11': dentro il neo acquisto Jonathas, fuori Ristovski con Barraco a fare il quarto di centrocampo a destra. Il gol, meritato, arriva poco dopo. Prima palla toccata da Jonathas e subito pericolo. Il brasiliano si gira al limite dell'area e con un gioco di prestigio elude un avversario portandosi la palla sul sinistro. Il tiro strozzato giunge sui piedi di Negro che da dentro l'area di rigore incrocia e non lascia scampo a Terracciano.

Il Francioni “esplode” per il gol che riporta l'equilibrio. Reagisce l'Avellino e al 19' Castaldo di testa chiama al miracolo Iacobucci. Strepitoso l'estremo difensore di casa nel togliere la palla dall'incrocio dei pali. La girandola di occasione non fa calare l'intensità di un match che si gioca palla su palla. Al 31' riecco il Latina, ancora con una punizione di Chiricò da 35 metri su cui Terracciano è indeciso. Palla respinta dalla difesa proprio mentre Jonathas stava per metterla in fondo al sacco. Due minuti dopo tocca a Jefferso bravo a liberarsi dal limite ma non a dare potenza al suo destro che si spegne senza velleità tra le braccia del numero uno dell'Avellino. Il Latina è padrone del campo e nel finale prova a produrre lo sforzo per andare a prendere i tre punti. Al 90' scoccato è la sfortuna a dire di no a Morrone. Spettacolare il suo destro velenosissimo da 30 metri che scavalca Terracciano ma si stampa sulla traversa. Subito dopo punizione dal limite di Barraco su cui Bittante è decisivo a deviare in angolo. La sfida si chiude così. Primo punto, storico, per il Latina in serie B.

LATINA – AVELLINO 1-1
LATINA: 1 Iacobucci, 4 Cottafava, 5 Bruno, 7 Barraco, 13 Ristovski (11'st Jonathas), 18 Morrone, 19 Alhassan, 25 Chiricò (35'st 6 Maltese), 27 Esposito, 29 Negro (29'st Jefferson), 32 Figliomeni. A disp.: 22 Ioime, 3 Bruscagin, 6 Maltese, 14 Cejas, 15 Cisotti, 21 De Giosa, 24 Baldan. All.: Auteri
AVELLINO: 22 Terracciano, 2 Zappacosta, 4 Arini, 5 Izzo, 6 Fabbro, 7 Soncin (8'st 16 Galabinov), 8 D'Angelo (20'st 11 Millesi), 10 Castaldo, 18 Schiavon, 19 Pisacane (35'st 26 Peccarisi), 20 Bittante. A disp.: 12 Di Masi, 3 Angiulli, 13 De Vito, 15 Dia Pape, 17 Herrera, 21 Massimo. All.: Rastelli
Arbitro: Roca di Foggia. Assistenti: Melloni (Modena) e Zappatore (Taranto). IV°: Sacchi (Macerata)
Marcatori: 13'pt Fabbro, 15'st Negro
Note – Ammoniti: Morrone, Pisacane, Negro, Schiavon, Peccarisi. Recupero: 2'pt – 5'st. Spettatori: 4200 + 1300 abbonati. Incasso: 1.295.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento