Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Ottobre 2020

Pubblicato il

Operazioni che assicurano capillare vigilanza

di Redazione

I risultati ottenuti dal comando provinciale dei Carabinieri di Frosinone

Nella mattinata odierna si sono svolte le seguenti operazioni di controllo, all'interno dell’ambito di un servizio coordinato a largo raggio, predisposto dal Comandante Provinciale Carabinieri di Frosinone Col. Antonio Menga. Operazioni finalizzate ad assicurare una capillare vigilanza sulla rete stradale per la prevenzione e repressione di furti, rapine, truffe, reati in materia di sostanze stupefacenti, reati ambientali. Il servizio è finalizzato anche al controllo pregiudicati, detenuti agli arresti domiciliari ecc.
Le operazioni hanno visto l’impiego complessivo di n. 92 militari e n. 46 automezzi, i reparti dipendenti hanno conseguito i seguenti risultati:

Persone denunciate in stato di libertà n. 10:
in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione, deferivano in stato di libertà per “violazione degli obblighi imposti dall’A.G.” un 39enne del luogo, censito, sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Lo stesso, veniva sorpreso dai militari operanti mentre si intratteneva, all’interno della propria abitazione con 2 cittadini albanesi residenti a Cerveteri (RM), già censiti. Nell’occasione, quest’ultimi venivano proposti per l’irrogazione del F.V.O. ;

I militari della Compagnia di Frosinone deferivano in stato di libertà:
un 39enne rumeno per “possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli”, che controllato in prossimità di isolate abitazioni a bordo della propria autovettura, veniva trovato in possesso di chiavi alterate e arnesi atti allo scasso. Lo stesso, sottoposto anche ad accertamento etilometrico veniva trovato con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge e pertanto, deferito anche per “guida in stato di ebbrezza alcolica”. Gli attrezzi rinvenuti venivano posti sotto sequestro e il documento di guida ritirato;

Vuoi la tua pubblicità qui?

una 32enne di Sora già censita, per “inosservanza al F.V.O.”; un 42enne di Monte San Giovanni Campano, un 25enne di Alatri, un 23enne di Frosinone, un 35enne di Anagni ed un 21enne di origine albanese residente a Palombara Sabina (RM) i quali, controllati alla guida delle rispettive autovetture e sottoposti ad accertamento etilometrico, venivano trovati con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge. I relativi documenti di guida venivano ritirati; un 34enne di Pofi ed una 31enne di origine croata, entrambi già censiti, per “inosservanza dell’obbligo dell’istruzione dei minori”;

➢ automezzi controllati n. 342
➢ persone identificate n. 443
➢ perquisizioni personali eseguite n. 12
➢ esercizi pubblici controllati n.17
➢ controlli etilometrici n.10
➢ persone segnalate alla Prefettura ai sensi dell’art.75 del DPR 309/90 n.

➢ proposte per l’irrogazione del F.V.O. n. 6
➢ documenti di guida ritirati n.1
➢ contravvenzioni al CDS elevate n. 23

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento