Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Aprile 2021

Pubblicato il

Roma Ostia, intimidì Federica Angeli: condannato Paolo Papagni

di Redazione

Paolo Riccardo Papagni, fratello del presidente di Assobalneari Renato Papagni, è stato condannato a 4 mesi

Paolo Riccardo Papagni, fratello del presidente di Assobalneari Renato Papagni, è stato condannato a 4 mesi di reclusione per  tentata violenza privata ai danni della giornalista di Repubblica Federica Angeli.

Avvenne nel 2013 nel tentativo per bloccare una intervista. “Federica, sei giovane, hai una famiglia. Non è con questa intervista che farai carriera’’. Così Papagni cercò di ostacolare l’intervista e di ‘’fermare’’ la cronista.

La procura aveva chiesto 2 anni di carcere. La giornalista, che fa parte  della Federazione Nazionale della Stampa e dell’Ordine dei giornalisti, riceverà dei risarcimenti come chiesto dal giudice.

“Federica Angeli ha vinto un’altra battaglia “A mano disarmata”. Il tribunale di Roma ha condannato Paolo Riccardo Papagni per tentata violenza privata”. “nel ringraziare Federica Angeli per il suo coraggio e la sua passione civile, sottolineano l’importanza di una sentenza che condanna chi pensa di poter impunemente colpire il diritto di cronaca e il diritto dei cittadini ad essere informati. Ringraziamo gli avvocati Giulio Vasaturo, Luca Rampioni e Maurizio Calo’, che ci hanno assistito. Un grazie, infine, a Federica Angeli, che ha annunciato la sua intenzione di contribuire al fondo per la tutela dei giornalisti minacciati”. Dichiarano in una nota, la Federazione nazionale della Stampa italiana e l’Ordine nazionale dei giornalisti.

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Foto presa dal profilo ufficiale Facebook di Federica Angeli

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche:

Roma, Salario, emergenza salmonella in asilo e nido

Formia, Denunciato 19enne per stalking ed estorsione verso ex minorenne

Mattarella in difesa delle Authority e al Governo: ‘Il potere inebria’

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento