19 Ottobre 2021

Pubblicato il

Parisi a Colleferro: termovalorizzatori, ospedale e Lazio Ambiente

di Redazione
Una mattina dedicata al territorio, accompagnato dai politici locali che lo sostengono in questa maratona elettorale

Il candidato presidente alla Regione Lazio, Stefano Parisi, in visita a Colleferro. Una mattina dedicata al territorio, accompagnato dai politici locali che lo sostengono in questa maratona elettorale. La visita colleferrina è partita dalla sosta del Truck Village dove è fermo il rimorchio con il materiale per il revamping dei termovalorizzatori di Colle Sughero, bloccato lo scorso 5 dicembre dai manifestanti in presidio permanente allo Scalo e dal sindaco Sanna. Parisi è venuto a conoscere la situazione del territorio, dal punto di vista ambientale, del lavoro e della sanità. Insieme a lui l’ex sindaco di Colleferro, Mario Cacciotti, Giorgio Salvitti, già assessore nelle precedenti ammiistrazioni, Massimiliano Bellotti, candidato a sindaco di Valmontone, oltre a tanti amici e sostenitori.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Parisi ha le idee chiare sulla gestione dei rifiuti e della società Lazio Ambiente. Proprio in virtù di questo ha voluto incontrare i lavoratori della stessa in presidio davanti l’azienda dal 9 febbraio scorso. Ha ascoltato le loro istanze, le loro preoccupazioni e lamentele che si ripetono ciclicamente, problemi legati a una mala gestione della società da parte della Regione, con problemi che generano problemi. “Noi vogliamo capire cosa ci aspetta nel futuro – il commento dei lavoratori – gli stipendi che non arrivano a causa dei mancati versamenti all’azienda da parte dei comuni e i continui rimpalli tra comune di Colleferro e Regione Lazio sul futuro degli impianti esistenti in carico a Lazio Ambiente e la gestione dei rifiuti con i sistemi di smaltimento del futuro, di questo sentiamo parlare da più di due anni, ma non vediamo progetti e proposte concrete”.

Parisi ascolta i lavoratori rassicurando che “l’impianto di Colleferro si trova nel piano regionale dei rifiuti, in questo momento è tutto fermo perchè Zingaretti ha solo paura – afferma Parisi – il mio obiettivo, una volta eletto, è quello di chiudere entro tre mesi il ciclo dei rifiuti nella regione Lazio, gli impianti esistenti devono essere ottimizzati e usati al meglio, i lavoratori vanno salvaguardati. Si deve sbloccare la manutenzione dell’impianto, non si possono perdere altri soldi e rischiare le sanzioni da parte dei fornitori e i lavoratori non possono pagare le conseguenze della politica”. Ed ecco che dopo l’incontro con i lavoratori Parisi visita l’impianto di Colle Sughero, con la guida del direttore. “La politica ambientale non si fa con le bugie o con le ideologie – asserisce Parisi – ma con impianti come questo volti a garantire un ciclo virtuoso dei rifiuti, funzionanti e gestiti al meglio. In tutta Europa i termovalorizzatori sono al centro delle città, devono funzionare al meglio e produrre energia. L’economia del reciclo è la base della green economy. Non è ammissibile che dobbiamo portare fuori regione i nostri rifiuti, ad oggi anche tutta la raccolta dell’umido di Roma viene smaltita fuori regione perché tutti gli impianti di compostaggio sono stati bloccati. Il vero problema dei rifiuti non è la Raggi, ma è proprio Zingaretti che non ha un piano per i rifiuti sul suo programma”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La visita di Parisi a Colleferro si conclude all’ospedale Parodi Delfino, per valutare le criticità e rendersi conto delle potenzialità di tale struttura, avendo incontrato sia la direzione sanitaria che i rappresentanti del Comitato Libero in difesa dell’Ospedale. “Un peccato come questa struttura non venga sfruttata a pieno regime – il commento di Parisi osservando la nuova ala dell’ospedale – ospedali come questi devono essere incrementati e sfruttati al meglio non declassati come sta facendo la politica sanitaria messa in atto da Zingaretti”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le dichiarazioni “Siamo onorati della visita del presidente Parisiil commento di Cacciotticon questo rispondo al sindaco Sanna che questa mattina parlava con ironia della venuta di Parisi a Colleferro, perché il suo presidente Zingaretti non viene a Colleferro a incontrare i lavoratori di Lazio Ambiente in presidio da giorni? Perché non viene a vedere il termovalorizzatore fermo e i dati sulle polveri sottili sempre in rialzo? Perché non viene a conoscere le esigenze del nosocomio? Sono fiero di essere stato tra gli amministratori del territorio ad accompagnare Parisi in questa giornata”. “Sono sempre più convinto delle capacità di Parisi alla guida della Regione Lazio – il commento di Bellotti da Valmontonesono stato anche io qui perché le situazioni affrontate oggi riguardano il territorio e non si fermano a Colleferro, i lavoratori di Lazio Ambiente sono anche di Valmontone, il termovalorizzatore e l’ambiente non si fermano a Colleferro, come pure il problema del declassamento dell’ospedale. La politica si fa nel territorio e per il territorio, per questo ho voluto accompagnare il presidente Parisi in questa giornata”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo