Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Dicembre 2021

Pubblicato il

Ancora proteste

Roma. NO Green pass ancora protagonisti delle proteste mentre si attende il G20

di Cristina Accardi
Mentre Roma si prepara ad ospitare il G20, continuano oggi 23 ottobre le proteste dei No Green pass
no green pass

A voler chiamare l’attenzione nel sabato precedente al summit del G20 sono i No Green pass. Infatti, sono già due le manifestazioni previste e autorizzate dalle forze dell’ordine questo sabato 23 ottobre.

Al centro delle proteste sarà la zona del Circo Massimo: una organizzata da Liberti cittadini e l’altra da Enrico Montesano e l’ex grillina Sara Cunial.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nonostante i precedenti episodi che avevano causato tumulti in città, per queste manifestazioni non sembrano esserci particolari timoni. Saranno presenti all’evento circa un migliaio di persone e proprio per questo motivo le forze dell’ordine garantiranno la sicurezza con la loro presenza massiccia.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un grande evento con la G maiuscola: il G20

Da un paio di settimane Roma si prepara ad ospitare il G20 di quest’anno. Saranno protagonisti nella capitale, sabato 30 e domenica 31 ottobre, i verti dei Capi di Stato e di Governo dei Paesi membri.

Secondo le affermazioni del presidente del Consiglio Mario Draghi, i temi centrali saranno «la lotta al cambiamento climatico, la pandemia e le misure di sostegno della ripresa globale».

Il set dell’evento sarà il quartiere dell’Eur. Infatti, secondo il programma le riunioni ufficiali saranno svolte presso il Centro Congressi La Nuvola. Inoltre, anche il Palazzo dei Congressi sarà un cooprotagonista, poiché accoglierà i “capi” all’interno del suo Media Centre, allestito per l’occasione.

L’Eur diventerà una piccola città privata e blindata. Le due aree saranno collegate da una navetta riservata agli accreditati, mentre il resto della zona sarà off limits per garantire la massima sicurezza.

Circa 500 militari dell’Operazione Strade Sicure controlleranno da terra l’intera zona, mentre lo spazio aereo sarà controllato dagli uomini della Difesa. Delle misure di sicurezza preventive per nulla scontate, sia per l’importanza dei protagonisti coinvolti sia per le manifestazioni possibili.

Viabilità compromessa dalla bolla di sicurezza

La bolla di massima sicurezza porterà inevitabilmente delle variazioni nella viabilità.

La Questura di Roma, per esigenze di ordine e sicurezza, ha chiesto la partecipazione attiva della polizia locale e la regolamentazione del traffico nella zona dell’Eur.  

Già dalle ore 00.01 del 27 ottobre sarà vietato parcheggiare da Via C. Colombo a Viale Shakespeare sia in Viale Europa che in Viale Asia, mentre su Viale Shakespeare il divieto sarà da Viale Asia a Viale Europa.

Stesso discorso il 29 ottobre, giorno precedente al summit: non si potrà sostare in Via Ciro il Grande – Piazzale dell’Agricoltura (ad eccezione del Capolinea Atac) – Viale della Civiltà del Lavoro (da Quadrato della Concordia a Via Ciro il Grande) – Quadrato della ConcordiaPiazzale Konrad Adenauer e Via del Turismo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Anche alcune zone del centro non saranno esenti. Infatti, alcune zone saranno off limits fino al primo novembre.

Non si potrà parcheggiare in Via Sallustiana, via Bomcompagni, Via Marche, Piazza Barberini, via Ludovisi, via Romagna, piazza della Minerva, via Sistina, piazza santa Eufemia, via Cavour, via Vittorio Emanuele Orlando e via Romita. Interdetta anche la zona a Roma nord, dell’Hotel Rome Cavalieri A Waldorf Astoria in Via Alberto Cadlolo civico 101.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?